Cronaca

Santa Marinella, arresto nel porto turistico: in manette un 54enne per spaccio

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram Condividi su Twitter Condividi su Email Condividi su Linkedin
Rapina con sparatoria al centro commerciale Roma Est

Massima l’attenzione della Polizia di Stato alla prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, sia nella Capitale che sul litorale romano.

I controlli della Polizia di Stato contro lo spaccio di stupefacenti a Roma e sul litorale capitolino

Nel pomeriggio del 10 luglio scorso, nell’ambito di mirati servizi volti a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Civitavecchia, hanno tratto in arresto un uomo di 54 anni di nazionalità italiana perché gravemente indiziato del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo, con precedenti penali per reati inerenti gli stupefacenti ed attualmente sottoposto alla misura cautelare della presentazione alla P.G. per analoghi fatti, è stato notato a bordo della sua autovettura transitare all’interno del porto turistico di Santa Marinella. Fermato e controllato, l’uomo ha mostrato da subito un atteggiamento agitato e nervoso tale da insospettire i poliziotti che hanno proceduto, prontamente, alla perquisizione personale e dell’auto.

LEGGI ANCHE – Controlli dei Carabinieri sul litorale romano, 2 arresti e 7 deferimenti solo nel fine settimana

La perquisizione estesa, successivamente, all’abitazione dell’uomo ha permesso di rinvenire e sequestrare, custoditi all’interno di un vano artefatto di una cassettiera, un involucro contenente 97 grammi di cocaina,  una bilancia di precisione e dei ritagli di cellophane utilizzati per il confezionamento dello stupefacente in dosi.

L’autorità Giudiziaria, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto per l’uomo gli arresti domiciliari.

Ad ogni modo l’indagato è da ritenere presunto innocente, in considerazione dell’attuale fase del procedimento, ovvero quella delle indagini preliminari, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.

Foto di repertorio