Casilina News
Politica

Anagni, circoli PD area nord a sostegno dell’ospedale

. Il comitato "Salviamo l'Ospedale di Anagni" interviene sul dibattito politico-amministrativo delle ultime settimane

Riceviamo e pubblichiamo dal circolo PD di Anagni.

“Fermate subito il declino del presidio sanitario di Anagni”. Sul destino dell’ospedale della città dei Papi intervengono con forza i circoli del Partito Democratico dell’Alta Ciociaria. I coordinatori Democratici di Anagni, Ferentino, Paliano, Fiuggi, Piglio, Serrone, Acuto, Sgurgola e Torre Cajetani rivolgono in queste ore un appello al commissario ASL Macchitella e alla Regione Lazio, nella persona del commissario e presidente Zingaretti, affinché si blocchi la situazione di stallo che sta portando alla morte, lenta, del presidio ospedaliero, riferimento per un intero comprensorio. I programmi e i progetti per l’ospedale sono altri.

Quello che sta avvenendo in queste ore all’interno dell’ospedale fa prospettare il blocco totale dei servizi e non il rilancio, seppur graduale, di questa fondamentale struttura. Pertanto è necessaria un’azione immediata del commissario Macchitella perché ottemperi agli impegni presi relativamente all’ospedale di Anagni e al suo punto di primo intervento. Ed è altresì indispensabile l’impegno della Regione Lazio per una efficace vigilanza affinché il rilancio proceda determinato. All’appello si aggiunge anche il circolo del PD di Colleferro che, insieme ai circoli del frusinate, aveva già sottoscritto una missiva a Zingaretti e alla cabina di regia sulla Sanità, ormai un anno fa, richiedendo di rispettare l’atto aziendale e di fornire l’ospedale di quei servizi che erano previsti nel cosiddetto “Piano Roiati”. Il tutto in parallelo con la richiesta di sindaci e consigli comunali dell’area nord che avevano, addirittura, investito il Ministro della Salute, per un intervento eccezionale, al fine di ripristinare un servizio sanitario adeguato per un’area disagiata dal punto di vista ambientale e sociale.

L’appello è rivolto in queste ore anche agli eletti della provincia di Roma e Frosinone, l’assessore regionale Mauro Buschini e il consigliere Marino Fardelli, i parlamentari Maria Spilabotte, Francesco Scalia, Nazzareno Pilozzi e Renzo Carella, al presidente della provincia Antonio Pompeo e inoltre alla segreteria provinciale del PD guidata da Simone Costanzo. Il messaggio è chiaro: non c’è più tempo. Occorre intervenire subito.

Scrivi un Commento

17 + 18 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy