Attualità

L’associazione Codici diffida Comune e ditta per il servizio della mensa scolastica a Colleferro

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram Condividi su Twitter Condividi su Email Condividi su Linkedin
L'associazione Codici diffida Comune e ditta per il servizio della mensa scolastica a Colleferro

Di seguito, la nota stampa dell’associazione Codici, dopo che alcuni genitori hanno lamentato problematiche in merito alla situazione di una mensa di Colleferro:

Le rassicurazioni non bastano. Per questo motivo l’associazione Codici, tramite la delegazione di Colleferro, ha deciso di inviare una diffida al Comune ed alla ditta che gestisce la mensa scolastica nella cittadina della provincia di Roma, entrando così nella questione che si è aperta e che ha provocato proteste e polemiche. La vicenda riguarda la preparazione dei pasti.

“Rispetto a quanto avveniva in passato – spiega Marina Peretto, Responsabile di Codici Colleferro – la ditta che dal mese scorso è subentrata nella gestione del servizio invece di preparare i pasti nelle apposite cucine di Colleferro, lo fa a Pomezia, dove ha sede, e poi li trasporta a Colleferro, dove finisce di cuocerli.

È chiaro che questa procedura incide sulla qualità dei prodotti, tant’è che molte famiglie si sono lamentate del servizio, anche per il costo e per la modalità di distribuzione del cibo, che arriva a tavola in involucri di plastica, uno schiaffo all’ambiente ed a chi si impegna per cercare di ridurre l’inquinamento ricorrendo a pratiche ecosostenibili. Di fronte al caos che si è generato, lunedì scorso si è svolto un incontro tra Comune, Asl e ditta. Con un post pubblicato sulla propria pagina Facebook, il Sindaco Pierluigi Sanna ha commentato positivamente la riunione. Un successo scandito da una serie di concetti che il primo cittadino dichiara di aver ribadito e questo, a nostro avviso, è ancora più grave. Non si doveva arrivare a questo punto. Non si può far passare per una vittoria quella che è una correzione in corsa, una toppa ad un grave buco.

Non solo. La nuova modalità di preparazione dei pasti, non più a Pomezia ma a Colleferro, da quando inizierà? E chi risarcirà le famiglie per un servizio che finora è stato qualitativamente deludente? Ci auguriamo che il primo cittadino fornisca dei chiarimenti. Intanto continueremo a vigilare sulla vicenda, pronti a dare voce ai genitori, che meritano un servizio diverso per i loro figli”.

La redazione resta a disposizione per fornire anche la versione del Comune e della ditta che offre il servizio mensa, oltre che a eventuali ulteriori testimonianze dei genitori.

Benzina 1.859 €/lt Diesel 1.799 €/lt GPL 0.789 €/lt Prezzi aggiornati al 07-02-2023
Raggiungimi