Casilina News
Calcio

Torre Angela, Calvanese: “Juniores in emergenza, ma proviamo a giocarcela”

Un avvio di stagione difficoltoso. La Juniores Primavera del Torre Angela non ha dovuto fare i conti “solo” con gli avversari nelle prime tre giornate di campionato, ma anche con diversi infortuni che hanno minato una rosa non corposissima.

Nell’ultimo turno la squadra di mister Enzo Calvanese ha ceduto per 4-0 in casa contro il San Lorenzo. «Una formazione decisamente di altra categoria, per distacco la più forte squadra del girone e quindi onore a loro – spiega l’allenatore – Ma in questo periodo dobbiamo fare i conti con l’assenza di alcuni elementi importanti tanto che ho dovuto pescare dal gruppo dei 2001 per completare l’organico di sabato scorso».

In precedenza il Torre Angela aveva ottenuto un successo e una sconfitta. «Abbiamo vinto all’esordio contro l’Audace, altra ottima squadra che abbiamo potuto affrontare con una formazione praticamente al completo. Già dal turno successivo sono iniziati i problemi e tra l’altro nel match di Castel Madama siamo stati chiaramente penalizzati dall’arbitraggio, anche se non bisogna cercare scusanti di nessun tipo».

La Juniores Primavera del Torre Angela, comunque, prova a guardare avanti. «Sono convinto che questa squadra possa fare un buon campionato – dice Calvanese – Il nostro principale obiettivo è quello di valorizzare questo gruppo e migliorare in linea generale a livello comportamentale».

Nel prossimo turno il Torre Angela è atteso dal match esterno contro l’Alessandrino che si giocherà sabato alle ore 15 al campo “Certosa”. «Il prossimo avversario lo avevamo nel girone della categoria Allievi provinciali della scorsa stagione, anche se sicuramente avranno cambiato tanto perché penso che in estate abbiano instaurato una collaborazione con un’altra società.

Per quanto riguarda noi – conclude Calvanese -, speriamo di recuperare qualche giocatore: tornerà Gamba dalla squalifica e forse anche l’infortunato Giacco, ma vedremo in queste ore come stanno i vari ragazzi e poi faremo le convocazioni. In ogni caso siamo convinti di poterci giocare le nostre carte».

Scrivi un Commento

5 × quattro =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy