Cronaca

Pomezia, scoperta maxi evasione fiscale: sequestri per oltre 15 milioni di euro

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram Condividi su Twitter Condividi su Email Condividi su Linkedin
Aeroporto Fiumicino ricordato finanziere Zara assassinio

Beni mobili e immobili per un valore di oltre 15 milioni di euro sono stati sequestrati, in esecuzione di un
provvedimento cautelare emesso dal G.I.P. del Tribunale di Velletri su richiesta della locale Procura della
Repubblica, dai Finanzieri del Comando Provinciale Roma nei confronti di una società di Pomezia operante nel settore immobiliare e del suo amministratore, indagato per le ipotesi di reato di omessa presentazione della dichiarazione dei redditi, di occultamento delle scritture contabili obbligatorie e di omesso versamento
dell’I.V.A..

Le indagini della Guardia di Finanza

Dagli approfondimenti delle Fiamme Gialle della Compagnia di Pomezia è emerso l’omesso versamento
dell’I.V.A. riscossa dai clienti per oltre 15 milioni di euro. La Procura della Repubblica di Velletri, sulla base degli elementi raccolti dai militari, ha ottenuto dal G.I.P. l’emissione di un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca anche “per equivalente”, che ha riguardato 79 immobili di proprietà della società, situati nelle province di Lucca e di Pistoia e quote societarie, per un valore corrispondente alle imposte evase.

Il provvedimento è stato emesso sulla base delle acquisizioni probatorie e, in attesa di giudizio definitivo, vale la presunzione di non colpevolezza degli indagati.

L’operazione si inquadra nella più ampia azione posta in essere dall’Autorità Giudiziaria e dalla Guardia di
Finanza di Roma a contrasto delle frodi fiscali che alterano le regole del mercato e danneggiano i cittadini e gli imprenditori onesti.

Foto di repertorio

Benzina 1.879 €/lt Diesel 1.829 €/lt GPL 0.789 €/lt Prezzi aggiornati al 03-02-2023
Raggiungimi