Cronaca

Roma. Sequestrato, aggredito e ferito a Tor Bella Monaca dopo essere andato a comprare la droga

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram Condividi su Twitter Condividi su Email Condividi su Linkedin
Roma. Sequestrato, aggredito e ferito a Tor Bella Monaca dopo essere andato a comprare la droga

Roma. Sequestrato, aggredito e ferito in zona Casilino. Individuato dalla Polizia di Stato l’autore: sottoposto a Fermo un 22enne egiziano.

Cosa è successo

Gli agenti della Polizia di Stato del VI Distretto Casilino hanno sottoposto a Fermo di P.G. un 22enne egiziano con precedenti di polizia, perché gravemente indiziato, in concorso con altro soggetto, del reato di sequestro di persona, lesioni aggravate, ricettazione, detenzione illegale di armi, nonché di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Il provvedimento è stato convalidato dal Gip presso il Tribunale di Roma su richiesta della locale Procura della Repubblica.

L’attività investigativa è scaturita a seguito di un’aggressione ai danni di un 32enne italiano, il quale lo scorso 13 ottobre si era recato in un appartamento sito in via dell’Archeologia per acquistare sostanza stupefacente.

I due soggetti che lo avevano fatto accedere in casa, però, ad un certo punto, gli avevano impedito di allontanarsi. Nel tentativo di fuggire, il malcapitato veniva aggredito fisicamente e ferito alle spalle con 3 fendenti. Fortunatamente la vittima riusciva a scappare e a richiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine e di personale sanitario.

I successivi accertamenti hanno condotto gli investigatori ad individuare l’appartamento in cui era avvenuta l’aggressione, dove i poliziotti hanno rilevato, infatti, la presenza di numerose tracce ematiche, debitamente analizzate dalla Polizia Scientifica.

Gli agenti hanno, inoltre, rinvenuto e sequestrato una catenina d’oro ed un portafoglio sottratti alla vittima durante l’aggressione, una pistola cal.7,65 risultata provento di furto, 46 grammi di hashish, un bilancino elettronico, materiale per il confezionamento delle dosi, un coltello intriso di sostanza stupefacente e 840 euro in banconote di vario taglio.

Convalidato il fermo, il G.I.P. ha applicato nei confronti del 22enne la misura della custodia cautelare in carcere.

Proseguono le indagini per l’individuazione del complice.

Ad ogni modo l’indagato è da ritenere presunto innocente, in considerazione dell’attuale fase del procedimento, ovvero quella delle indagini preliminari, fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile.

Benzina 1.879 €/lt Diesel 1.829 €/lt GPL 0.789 €/lt Prezzi aggiornati al 03-02-2023
Raggiungimi