Casilina News
Eventi

Rome Culture, gli eventi dal 28 settembre al 4 ottobre: tutte le info

Roma Culture, tutti gli eventi nella Capitale dal 7 al 13 dicembre 2022

 In partenza una nuova settimana di interessanti appuntamenti di Roma Culture. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulle iniziative offerte dalle istituzioni culturali cittadine e dalle associazioni vincitrici dell’avviso pubblico triennale Estate Romana 2020-2021-2022 e dell’avviso pubblico annuale Estate Romana 2022 “Riaccendiamo la città, insieme” sono disponibili sul sito culture.roma.it e sui canali social di @cultureroma.

Ecco alcuni degli appuntamenti in programma.

PPP100  ROMA RACCONTA PASOLINI

Prosegue la mostra itinerante Fumetti corsari: La vita, i luoghi, le opere di Pasolini a cura della Fondazione Mario Moderni e della Scuola Romana dei Fumetti, in programma fino al 3 ottobre presso la Galleria Moderni (Via dei Banchi Vecchi 39/42) e dal 6 al 9 ottobre al Romics presso la Nuova Fiera di Roma (Via Portuense 1645). Nell’anno delle celebrazioni per il centenario della nascita dello scrittore, il progetto offre al pubblico fumetti e illustrazioni che rileggono e ripropongono oggi elementi della vita, dei luoghi, delle opere di Pier Paolo Pasolini, realizzati espressamente per l’occasione da parte di grandi nomi quali Massimo Rotundo (Tex), Arianna Rea (Disney U.S.), Emiliano Tanzillo (Dylan Dog), Marco Gervasio (Topolino) ma anche di giovani fumettisti e illustratori. Accesso gratuito contingentato dalle 14 alle 18.

Prosegue PPP 3.0 – Diritto allo scandalo, la manifestazione a cura di Music Theater International che mette in relazione diretta la figura di Pasolini e le principali tematiche della sua poetica con i territori periferici della città di Roma. Appuntamento il 2 ottobre alle 18 al Teatro Tor Bella Monaca (Via Bruno Cirino 5) con la seconda replica dello spettacolo docu-teatrale multimediale Padre Nostro – diritto allo scandalo, scritto da Tomaso Thellung e Alfredo Angelici e diretto dallo stesso Thellung. Basato sui testi originali e diverse interviste rilasciate da Pasolini, la drammaturgia è integrata da una raccolta di testimonianze verbali, in forma di podcast, di cittadini romani che, nel corso del progetto, sono stati chiamati a esprimersi sui temi proposti nello spettacolo: sessualità, potere, rapporti fra Stato, mass media e cittadini. Biglietti su https://www.vivaticket.com.

Per È un brusio la vita, il progetto di Fondamenta srl che propone iniziative di spettacolo e di riflessione critica sulla figura e l’opera di Pier Paolo Pasolini, appuntamento il 4 ottobre alle 18 al Teatro di Villa Lazzaroni (Via Appia Nuova 522) con la conversazione di scena sul tema Pasolini e i film non fatti. Orestiade africana, San Paolo, Porno-Teo-Kolossal (ingresso gratuito).

TEATRO E DANZA

Il palco del Teatro India ospita un’altra voce della comicità romana, Gioia Salvatori, in scena il 1° ottobre alle ore 20 con Di ridere di piangere di paura. Una serata a cura del Teatro di Roma – Teatro Nazionale di poesia in una forma “tutta storta come la vita” nel tentativo di percorrere attraverso i versi e la musica gli impacci che ci attraversano provando a saltarci in mezzo come si può. Biglietti su https://teatrodiroma.vivaticket.it.

Si conclude Dancescreen in the land, festival a cura dell’Associazione Canova22 che propone coreografie contemporanee ispirate alle sculture di Antonio Canova in occasione del bicentenario della morte. Appuntamento il 28 settembre alle 19 all’Antica Fornace del Canova (via Canova 22) con l’ultima replica, a cura del Gruppo E-Motion Canova22, de Le Maddalene di e con Maria Borgese con musiche dal vivo eseguite da Claudio Capponi. Biglietti su https://canova22.organizzatori.18tickets.it.

In partenza il 2 ottobre la programmazione autunnale del Teatro Villa Pamphilj diretta da Veronica Olmi, con Nuove Varianti, la rassegna teatrale che presenta, fino al 6 novembre, sei spettacoli la domenica mattina alle 11.30. L’apertura è affidata ad Ago, Capitano Silenzioso di e con Ariele Vincenti. In scena la storia di Agostino Di Bartolomei: la storia di un calcio e di un tempo che non ci sono più attraverso gli occhi e la memoria di un tifoso della Roma, ex Ultrà di curva negli anni ’80, cresciuto nella stessa borgata e amico d’infanzia di Ago. Info e prenotazioni: scuderieteatrali@gmail.com e 06.5814176.

Nuovo appuntamento all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone con Romaeuropa festival, il 28 e 29 settembre alle 21 in scena il nuovo lavoro del coreografo fiammingo Jan Martens, insieme al Dance On EnsembleAny attempt will end in crushed bodies and shattered bones, un inno alla ribellione, alla disobbedienza e alla resistenza ispirato all’onda globale di protesta di questi ultimi anni, da Black Lives Matter alle marce degli attivisti per il cambiamento climatico. Torna al Teatro Argentina il 29 e 30 settembre l’acclamato regista Milo Rau che con Grief&Beauty in anteprima nazionale affronta il tema dell’addio e del lutto. Con la Sinfonia Incompiuta N.8 di Schubert dialoga invece la coreografa francese Maud Le Pladec che, insieme al musicista Pete Harden, nella performance Twenty-seven perspectives si propone di ricomporre questo capolavoro in differenti sequenze di variazioni musicali e coreografiche in scena il 1° ottobre alle 21 e il 2 ottobre alle 17 all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, mentre la compagnia messicana Lagartijas Tiradas al Sol è in scena il 4 ottobre alle 21 con Lázaro, la storia di un attore che decide di diventare un’altra persona. Biglietti acquistabili su https://romaeuropa.vivaticket.it.

Nella Sala Grande del Teatro Tor Bella Monaca, il 1° e 2 ottobre è in cartellone l’anteprima nazionale di La grande occasione. Chissà se va… la nuova commedia musicale con Fioretta Mari, Stefano Masciarelli e tanti altri, per la regia di Marco Simeoli (sabato alle ore 21 e domenica alle ore 18). Infine, il 4 ottobre alle 21 va in scena la prima replica di Sunshine, una favola postmoderna con Nathaly Caldonazzo e Francesco Branchetti. Info dettagliate sul sito www.teatrotorbellamonaca.it, biglietti su https://www.vivaticket.com.

Al Teatro Vascello (Via Giacinto Carini 78) va in scena fino al 2 ottobre, a cura della Fabbrica dell’Attore, Tebe al tempo della febbre gialla la prima nazionale dell’ultimo spettacolo di una delle più importanti compagnie teatrali del mondo, Odin Teatret. Sul palco, con la regia di Eugenio BarbaKai Bredholt, Roberta Carreri, Donald Kitt, Iben Nagel Rasmussen e Julia Varley. Dal lunedì al venerdì alle 21, sabato alle 19, domenica alle 17. Info su www.teatrovascello.it.

MUSICA

Appuntamento fino al 30 settembre con la XV edizione del Roma Festival Barocco a cura dell’Associazione musicale Festina Lente: un interessante ciclo di concerti nelle chiese barocche della Capitale il cui filo conduttore, quest’anno, è Roma e Napoli. Il 28 settembre la Chiesa di San Girolamo della Carità (Via di Monserrato 54) ospita Le Sonate per violino di Domenico Scarlatti eseguite da Paolo Perrone al violino e Salvatore Carchiolo al clavicembalo; il 29 settembre nella Chiesa di Santo Stefano del Cacco (Via di Santo Stefano del Cacco 26) concerto per liuto di Michele Carreca che eseguirà Musiche di Francesco da Milano, Fabrizio Dentice, Giulio Severino, Gesualdo da Venosa; il 30 settembre gran finale Nel nome di Scarlatti presso la Basilica di San Lorenzo in Lucina (Piazza di S. Lorenzo in Lucina 6) con la Nuova Orchestra Scarlatti diretta dal violino solista Federico Guglielmo. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero alle ore 21.

Si conclude al Parco del Celio Jazz&Image Live@Colosseo 2022, la manifestazione musicale a cura dell’Associazione culturale Sound & Image. Questi gli ultimi appuntamenti in cartellone alle 21.30: il 28 settembre atteso Fabrizio Bosso che suona Duke e a seguire Bruno Marinucci Trio in concerto; il 29 settembre Luca Pirozzi 4tet live e il 30 settembre Guinga from Rio De Janeiro; il 1° ottobre concerto di Daniele Scannapieco con Max Ionata e in chiusura, il 2 ottobre, la APJO Orchestra. È possibile prenotare inviando una mail a prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com. L’acquisto dei biglietti è presso il botteghino della manifestazione.

Sono già sold out i prossimi appuntamenti a ingresso gratuito del Festival “Insieme” a cura dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in collaborazione con l’Ambasciata d’Ucraina in Italia e con il sostegno del Ministero della Cultura, dedicato alla nuova musica dei giovani compositori ucraini. Nel Teatro Studio Gianni Borgna dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, il 28 settembre alle 20.30 è in programma il concerto del baritono solista di Nova Opera Andrіі Koshman che canterà alcuni brani di compositori ucraini contemporanei accompagnato dalla pianista danese-ucraina Elisabeth Nielsen e dalla violoncellista Zhanna Marchinska. Verranno presentate composizioni di Valentyn Silvestrov, Serhii Zazhytko, Andrii Merkhel, Yana Shliabanska, Serhii Vilka, Roman Grygoriv e Zoltan Almashi. I lavori sul programma del concerto sono iniziati in Ucraina con il sostegno della Casa d’Europa nel 2021 e sono stati interrotti dalla guerra; alcune delle composizioni sono state scritte durante l’invasione russa dell’Ucraina e verranno eseguite per la prima volta. Il 30 settembre sempre alle 20.30 il violista Daniel Myskiv e il pianista Denis Javorskij si esibiranno in un concerto con musiche di due compositori ucraini: Arkady Filippenko, di cui verrà eseguita la Toccata, e Nikolay Dremliuga di cui verrà eseguita la Canzone di primavera. In programma, inoltre, la Sonata n. 2 per viola e pianoforte di Nino Rota. Chiudono la serata i quattro Märchenbilder di Robert Schumann in cui si ritrova l’atmosfera delle “storie fantastiche” di gusto tedesco. Il concerto di chiusura del Festival, in programma il 1° ottobre alle 19.30, è affidato al giovane pianista Illia Ovcharenko che eseguirà brani di Chopin (Polacca “Eroica” op. 53, Notturno in mi minore op. posth., Scherzo n. 2), Kreisleriana op. 16 di Schumann e la Prima Sonata per pianoforte di Ginastera.

Ultimi appuntamenti al Teatro Tor Bella Monaca con Music Fest. Nell’Arena Esterna, in programma il 29 settembre alle ore 21 Simone Colombari Max Paiella in Jannacci e dintorni. Una storia raccontata e cantata, spettacolo omaggio a uno degli artisti più geniali della musica italiana; il 30 settembre alle ore 21 c’è Passaggio ponte. Uno spettacolo senza senso tra canzonette irriverenti e siparietti demenziali con Matteo Nicoletta, Massimiliano Aceti, Giuseppe Zep Ragone e con Fabio Antonelli alla chitarra, Oscar Cherici al basso ed Edoardo Bozzo alla batteria. Info dettagliate sul sito www.teatrotorbellamonaca.it, biglietti su https://www.vivaticket.com.

All’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone la Sala Sinopoli ospita il 1°ottobre alle 21 il concerto di Giusy Ferreri Cortometraggi live e il 2 ottobre alle 18 il Premio Gabriella Ferri – Ottobrata romana, un progetto originale di Ambrogio Sparagna con l’Orchestra Popolare Italiana e il Coro Popolare diretto da Anna Rita Colaianni. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

Alla Casa del Jazz (Viale di Porta Ardeatina 55) tornano i grandi concerti. In programma il 2 ottobre alle 21 c’è Calor di Camilla Battaglia in formazione classica voce e piano trio che propone sofisticate tessiture timbriche e armoniche. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

Tra le attività della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, nell’ambito della mostra al Casino dei Principi di Villa Torlonia IL SECONDO SGUARDO. La poesia parallela di Manlio Amodeo e Savina Tavano, il 30 settembre alle 17.30 appuntamento nella sala al primo piano del Museo con il concerto gratuito Musiche di Marcello Panni per Manlio e Savina Amodeo con Andrea Biagini al flauto e
Luigi Sini alla chitarra (www.museivillatorlonia.it).

Al Teatro dell’Opera appuntamento il 4 ottobre alle 20 con la prima dell’Alceste, opera in tre atti ispirata alla tragedia di Euripide, con le musiche di Christoph Willibald Gluck, il libretto di Marius-François-Louis Gand Lebland, Bailli du Roullet da Ranieri de’ Calzabigi (versione parigina del 1776). Opera di estremo fascino e di rara esecuzione che manca dalle scene del Teatro dell’Opera dal 1967. Sul podio Gianluca Capuano, specialista del repertorio del Settecento. La regia di questo allestimento della Bayerische Staatsoper è firmata da Sidi Larbi Cherkaoui che firma anche la coreografia. Nella sua visione, i danzatori della compagnia Eastman sono un’estensione del Coro, una sorta di coro muto. Nel cast Juan Francisco GatellMarina ViottiLuca TittotoPatrik ReiterPietro Di Bianco e Roberto Lorenzi. Biglietti su https://www.ticketone.it.

CINEMA

Nell’ambito delle iniziative promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, il 4 ottobre dalle 17 alle 19, al Museo di Roma in Trastevere, penultimo appuntamento della rassegna cinematografica Anni interessanti al cinema, incentrata sul periodo 1960 – 1975, con la proiezione del film I mostri, regia di Dino Risi. www.museodiromaintrastevere.it.

La nuova settimana di Casa del Cinema parte con un importante omaggio a uno dei grandi autori del cinema italiano. Il 28 settembre, infatti, in occasione del centenario della nascita di Luciano Salce, il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale in collaborazione con il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e Sycamore T Company, darà vita a una serata speciale curata da Emanuele Salce e Andrea Pergolari. Saranno loro, insieme ad altri ospiti e al moderatore Alberto Anile, a presenziare l’incontro di apertura delle ore 19, al quale farà seguito la proiezione del film La voglia matta, nella versione restaurata da CSC – Cineteca Nazionale in collaborazione con Compass Film.

Protagonista del fine settimana sarà, invece, la nuova edizione della Muestra de Cine Mexicano Otoño 2022, il festival fondato e diretto da Cecilia Romo Pelayo che si terrà dal 30 settembre al 2 ottobre. In programma lungometraggi e cortometraggi, tutti presentati in anteprima assoluta in Italia. Si comincia il 30 settembre alle 17 con El sembrador di Melissa Elizondo Moreno mentre alle 19.30, ospite d’onore di questa edizione, arriverà la brillante cineasta messicana Ana Laura Calderón con il suo film Corazón De Mezquite. Il programma del 1° ottobre prevede: alle 15.30, l’anteprima italiana di Ana y Bruno di Carlos Carrera, alle 17.30 Malintzin 17 di Eugenio e Mara Polgovsky e alle 19 El tren fantasma di Gabriel García Moreno. In serata, dalle ore 21, una selezione di cortometraggi di cineaste contemporanee presentate dal Festival Internacional de Cine de Morelia. Per la giornata finale del festival, il 2 ottobre, sono previsti: alle 16 una selezione di corti animati per bambini provenienti sempre dal Festival Internacional de Cine de Morelia, alle 17 Dos Monjes di Juan Bustillo Oro e alle 19.30 Pobo Tzu di Tania Ximena e Yollotl Gómez Alvarado.

Infine, a completare la settimana, i nuovi imperdibili appuntamenti con la saga di Heimat in programma nel fine settimana. Il 1° ottobre dalle ore 20 verranno proiettati gli episodi 5 (Scappato via e ritornato) e 6 (Fronte interno), mentre il 2 ottobre toccherà agli episodi 7 (L’amore dei soldati) e 8 (L’americano).

Al Palazzo delle Esposizioni tornano in sala cinema, dal 4 al 9 ottobreI documentari di Internazionale a Roma, a cura di CineAgenzia per Internazionale. La rassegna, giunta alla tredicesima edizione, offre un’occasione per riflettere sui grandi temi contemporanei attraverso i migliori documentari provenienti da tutto il mondo che Internazionale presenta nella Capitale dopo il festival di giornalismo di Ferrara. Si parte il 4 ottobre alle 20 con Rebellion di Maia Kenworthy e Elena Sánchez Bellot, un film sull’attivismo climatico del movimento Extinction Rebellion. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria su www.palazzoesposizioni.it dalle ore 9 del giorno precedente alla proiezione fino a un’ora prima.

INCROCI ARTISTICI

Il 30 settembre si apre la seconda edizione di Interazioni, il festival multidisciplinare di arti e culture contemporanee che si svolgerà fino all’8 ottobre in diversi luoghi di Roma sotto la direzione artistica del coreografo, regista multimediale e performer Salvo Lombardo e con la produzione di Chiasma. Sette giorni di programmazione in compagnia di 39 artisti per 18 appuntamenti, seguendo una tessitura che prova a interrogare il tempo presente e alcune delle sue emergenze: multiculturalismo, femminismi, inclusività, accessibilità e soprattutto una visione decoloniale applicata agli immaginari contemporanei. A inaugurare il festival nell’Auditorium del Goethe Institut (Via Savoia 15) il 30 settembre alle 19 sarà la coreografa e performer Nikita Maheshwary che presenta in prima nazionale Me&You: In a Dialogue. Al termine della performance, alle 20.30, l’artista converserà con l’antropologa Giulia Grechi. Il 1° ottobre, la seconda giornata del Festival al Goethe Institut è dedicata a Monuments & Flags, rassegna di video arte e video performance. Si comincia alle 19 con Prélude di Isabella Gaffè e Salvo Lombardo, musica di Fabrizio Alviti; a seguire il duo artistico composto da Ginevra Panzetti e Enrico Ticconi con Silver veiledAhi, caduti del collettivo Dehors \ Audela; il video Wasn’t built in a day di Salvo Lombardo e Daniele Spanò; il lavoro firmato da Elena Bellantoni dal titolo SokratisReproduction (of strangeness and hope) del berlinese Carsten Saeger; la video opera di Filippo Berta Homo Homini Lupus. A chiudere le proiezioni sarà I Almost Forgot the Roving Body… Let’s Call It the Future dell’artista, performer, regista e ricercatore Mohamed Abdelkarim che alle 20.45 sarà anche protagonista di Different Bodies, One Tongue and Loose Destiny, conferenza basata su una modalità di racconto narrativo che si muove tra i formati di poesia, canzone e testo. Il 3 ottobre ci si sposta al Teatro Palladium (Piazza Bartolomeo Romano 8): si parte alle 17 con Le classique c’est chic!, tre classi di danza aperte in forma urbana con Anna Basti; alle 19 alla Villetta Social LAB (Via degli Armatori 3) il professor Alessandro Pontremoli dell’Università degli Studi di Torino sarà protagonista di un talk dal titolo Ridiscutere i canoni. Ridefinire la danza. In serata, alle 21 al Palladium si prosegue con il danzatore samoano Aloalii Tapu che presenta in prima nazionale The Goldberg Variations – Dancing Like a White Guy del regista e coreografo berlinese Christoph Winkler; in chiusura alle 22 la danzatrice e coreografa Fabritia D’Intino presenta CANCAN – secondo studio, performance danzata insieme a Cesare Benedetti e Riccardo Guratti su musica di Federico Scettri. Il 4 settembre dalle 15 alle 18.30 e dalle 21 alle 22.30 al Teatro Palladium la coreografa Elisabetta Consonni all’interno di una tenda presenta Special Handling, installation-performance pensata per uno spettatore alla volta. Alle 19 ci sposta alla Villetta Social LAB, per il talk tra Maria Paola Zedda, studiosa e curatrice di progetti artistici e performativi, ed Elisabetta Consonni dal titolo Le alleanze dei corpi: poetiche e politiche della cura; alle 21 si torna al Palladium con la danzatrice Irene Russolillo, protagonista di Dov’è più profondo. A eccezione degli appuntamenti del 3 ottobre alle 21 e del 4 ottobre (a pagamento), gli eventi sono a ingresso libero con prenotazione consigliata a production.chiasma@gmail.com.

Si conclude il 28 settembre il Silent Rome Festival a cura dell’Associazione culturale Roerso Mondo: il primo festival multidisciplinare completamente “Silent” della capitale.  Tra gli ultimi eventi in programma; al Parco della Balena (Via Recanati), alle 17.30 appuntamento con Alla ricerca del mio posto, performance di danza di e con Silvia Pinna con le coreografie di Daniele Toti e le musiche di Michele Moi: un viaggio spettacolare dove i suoni, la musica e la danza trasporteranno il pubblico in posti sconosciuti e particolari, dagli abissi del mare al grattacielo più alto, indossando solo un paio di cuffie; alle 21, Streghe innamorate, performance di teatro sociale a cura del Centro Donna di San Basilio con Daniela Antoniozzi, Daniela Puzzo, Catia Pitzolu, Sandra Alessandri, Milena Pacciani, Carla Galmazzi Federica Palo; alle 21.30, proiezione del film Climbing Iran di Francesca Borghetti che racconta la storia dell’iraniana Nasim, una giovane campionessa che si è distinta in diversi sport, come karate e kickboxing, ma che ora ha deciso di cimentarsi in una nuova sfida: l’arrampicata. Gli eventi sono gratuiti con prenotazione consigliata tramite form sul sito della manifestazione www.silentromefestival.com.

Fino al 30 settembre appuntamento con la terza edizione di Performing Media! A cura dell’Associazione Urban Experience che attraverso i collaudati walkabout (esplorazioni partecipate radionomadi che generano geo-podcasting) condotti da Carlo Infante e una serie di performance e installazioni intende esplorare e raccontare, tra realtà virtuali e storytelling, l’Appia antica. Il 28 settembre dalle 11 alle 18 appuntamento all’Accademia Nazionale di Danza (Largo Arrigo VII 5) con il workshop Performing Media, tra paesaggi umani e virtuali nel corso del quale il pubblico potrà ammirare il progetto coreografico in video VR Peaceful Places di Margherita Landi e Agnese Lanza e l’installazione di Realtà Virtuale e di Intelligenza Artificiale a cura di NuvolaProject; il 30 settembre dalle 10 alle 20 il Parco Archeologico dell’Appia Antica, Capo di Bove (Via Appia Antica 222) ospita un’installazione di Intelligenza Artificiale a cura di NuvolaProject e gli elaborati ipermediali degli studenti del corso di Performing Media al Dipartimento di Pianificazione Design e Tecnologia dell’Architettura dell’Università la Sapienza di Roma. Alle 21, walkabout finale con videoproiezioni nomadi Performing Media Storytelling della Regina Viarum, in collaborazione con Communia-Rete per i Beni Comuni. Gli eventi sono gratuiti con prenotazione obbligatoria a info@urbanexperience.it oppure via WhatsApp a 335.8384927 (max 70 partecipanti). Fruibili anche online su www.radiowalkabout.it.

Torna a Roma dal 29 settembre al 2 ottobre il Festival della Letteratura di Viaggio, dedicato al racconto del mondo attraverso diverse forme di narrazione di luoghi e culture. Il Festival, avviato nel 2008 da Società Geografica Italiana Onlus, è organizzato dall’associazione Cultura del Viaggio con la direzione artistica di Antonio Politano. 50 eventi a ingresso gratuito ospitati in luoghi d’eccezione: Palazzetto Mattei a Villa Celimontana (Via della Navicella 12), sede della Società Geografica Italiana, Casa delle Letterature (Piazza dell’Orologio 3) in collaborazione con Biblioteche di Roma e Palazzo Merulana (Via Merulana 121) in collaborazione con Coopculture. Il Festival sarà il momento per celebrare i vincitori di due premi nati in occasione della rassegna. Come il Premio Navicella d’Oro Società Geografica Italiana, assegnato quest’anno alla Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco nel 50° anniversario della Convenzione per il Patrimonio Mondiale Culturale e Naturale (29 settembre alle 11 a Palazzetto Mattei); a Survival International, movimento per il sostegno e la difesa dei diritti dei popoli indigeni (1° ottobre alle 18 a Palazzo Merulana); a Umberto Galimberti, filosofo, psicoanalista, docente e saggista (2 ottobre alle 15 a Palazzo Merulana); a Luca Mercalli, meteorologo e climatologo (2 ottobre alle 17 a Palazzo Merulana). Presenti anche i vincitori del Premio Kapuściński per il reportage assegnato quest’anno a: Lucio Caracciolo, giornalista e scrittore, fondatore e direttore di Limes; Paweł Smoleński, giornalista e scrittore polacco; Alberto Negri, giornalista e scrittore; Gabriele Micalizzi, fotogiornalista e documentarista (30 settembre dalle 17.30 a Casa delle Letterature). Numerose anche le attività diffuse sul territorio: dai laboratori, per pubblici di diverse età, alle passeggiate come quella a Ostia dedicata a Pasolini (1° ottobre alle 10 con partenza da Piazza Anco Marzio), ai trekking urbani multiculturali e alla scoperta di quartieri storici della Capitale come l’Esquilino (1° ottobre alle 10 da Giardini di Piazza Vittorio Emanuele e il 2 ottobre alle 10 dall’Auditorium di Mecenate); ma anche la passeggiata matematica (1° ottobre alle 15.30 dall’Arco di Costantino) e l’archeo-ciclo pedalata sul GRAB/Grande Raccordo Anulare delle Bici (2 ottobre alle 10 con partenza da Piazzale di Numa Pompilio). Il 1° e 2 ottobre, inoltre, dalle 11 alle 21, Palazzo Merulana ospiterà la Piccola Libreria di Viaggio a cura di Adei, Associazione degli editori indipendenti, in collaborazione con la libreria Altroquando, con le proposte di 66thand2nd, Exorma, Keller, L’Orma, Marcos y Marcos, Nutrimenti, Giulio Perrone, Sur e Voland. A eccezione dei laboratori, tutti gli eventi sono gratuiti e a ingresso libero fino a esaurimento posti con prenotazione consigliata. Gli incontri saranno trasmessi in diretta sulle pagine social del Festival.

Si conclude al Nuovo Cinema Aquila (Via l’Aquila, 66/74) Binario 5 – Fellini, Germi e Pasolini, tra clown, ferrovieri e ragazzi di vita, la manifestazione a cura di RTI Cinema Mundi Cooperativa Onlus Associazione Culturale Prometeo Lab. Di seguito, gli ultimi eventi in programma: si parte con la proiezione di due pellicole di Pier Paolo Pasolini, Edipo re (28 settembre) e Porcile (29 settembre) entrambe alle 20.30. Il 30 settembre alle 20.30 serata finale con il racconto multimediale, di canzoni con voce, chitarra ed elettronica di Andrea Tich e a seguire lo spettacolo multimediale di Filippo Destrieri. Ingresso gratuito contingentato.

Si conclude il 30 settembre SPONTANEAMENTE. Celebrare la natura selvatica in città, il progetto dell’Associazione culturale Stalker che propone diverse tipologie di eventi volti a sensibilizzare gli abitanti della Capitale al rispetto, alla tutela e alla presa in cura del territorio per il futuro ecologico della nostra città. Il 29 settembre alle 18, nella sede di NoWorking (via dei Lucani 37) apre al pubblico la mostra L’Atlante del Selvatico di Roma che, a conclusione di tre anni di attività di ricerca artistica sui nuovi paesaggi urbani emergenti a Roma, raccoglie luoghi scoperti, narrati e descritti attraverso diverse discipline e tecniche artistiche dagli artisti e dai ricercatori della Scuola di Urbanesimo Nomade (la mostra, a ingresso gratuito, sarà visitabile fino al 13 ottobre su prenotazione a labstalker@gmail.com); il 30 settembre alle 18 al Circolo Scandinavo in Roma (via della Lungara 231) appuntamento con L’Arte della minoranza Sami e la natura: incontro su questa cultura a lungo sottostimata e marginalizzata e ancora oggi spesso aggredita dallo sfruttamento economico e infrastrutturale del grande nord scandinavo; dibattito moderato da Kristoffer Dolmen del Sami Contemporary art centre in Norvegia (ingresso libero).

Si conclude anche Sempre più fuori, la rassegna itinerante ideata e realizzata da Spellbound Teatro Biblioteca Quarticciolo in collaborazione con Biblioteche di Roma. Al Parco Modesto di Veglia (via Ugento 30), per il ciclo di incontri TBQLetteraturaDuemila a cura della scrittrice e giornalista Francesca De Sanctis, il 29 settembre alle 19 appuntamento con l’architetto e scrittore Gianni Biondillo che presenta Pasolini, il corpo della città (Guanda, 2001), saggio che, partendo dai testi e dalle parole di Pasolini, traccia la mappa dei suoi itinerari poetici, cinematografici, polemici e artistici, dal Friuli della gioventù alla Roma suburbana non ancora violentata dall’omologazione capitalista (ingresso libero).

In chiusura anche E.P.ART Fest a cura dellassociazione Ecomuseo Casilino che a Fortezza EST (Via Laparelli 62) propone il 30 settembre alle 18 la presentazione di M.A.U.MI VOL. I – Genesi del primo museo di arte urbana sulle migrazioni di Roma, libro a cura di Claudio Gnessi. Ingresso libero.

Si terrà dal 1° al 17 ottobre, presso la Biblioteca Arcipelago Auditorium (via Benedetto Croce) Viva la Scienza!: un progetto di divulgazione scientifica a cura di QAcademy Impresa Sociale Srl proposto da ricercatori ed esperti con laboratori, science show, progetti di Citizen Science, proiezioni di docu-film scientifici e dibattiti con scienziati e documentaristi. Tante attività volte a rafforzare la capacità di adattamento ai rischi legati al clima e ai disastri naturali, informare in merito alle misure di contrasto ai cambiamenti climatici nelle politiche e strategie istituzionali, migliorare la sensibilizzazione sul tema, promuovere azioni di pianificazione dirette a gestire e contenere gli effetti del cambiamento climatico. Si parte il 1° ottobre alle 18 con la proiezione del documentario Il Danno realizzato dal giornalista d’inchiesta Domenico Iannacone sulla Terra dei Fuochi. Seguirà un incontro con l’autore e regista accompagnato da Matteo Guidotti, ricercatore dell’Istituto di Scienze e Tecnologie Chimiche, Giulio Natta del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), in un dibattito condotto da Mariella Venditti, giornalista del TG3. Il 4 ottobre alle 10 Ernesto Azzurro, ricercatore dell’Istituto per le Risorse Biologiche e le Biotecnologie Marine del CNR, parlerà ai ragazzi di Reperti e curiosità per raccontare la storia del nostro mare. Durante la lezione verranno proiettati alcuni video della serie Il mare in pillole: 60 secondi per raccontare la sfida dei cambiamenti climatici nelle aree marine protette del Mediterraneo e un docu-film di 15 minuti entrambi realizzati in collaborazione con la Stazione Zoologica Anton Dohrn con lo scopo di far conoscere gli impatti del riscaldamento globale lungo le coste del Mediterraneo e le azioni intraprese dalle Aree Marine Protette (AMP). Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti: tel. 06 4546 0710 – ill.arcipelagoauditorium@bibliotechediroma.it.

Prosegue Via del Governo Letto, il progetto a cura della libreria Altroquando che fino al 19 ottobre, in Piazza Pasquino e presso la libreria Altroquando e la Biblioteca Casa delle Letterature, propone presentazioni di libri, gruppi di lettura, testimonianze dal mondo dell’editoria, laboratori per bambini, street band e tanto altro. Tra gli appuntamenti in calendario, il 29 settembre alle 19.30 in Piazza Pasquino appuntamento con Marcos Y Marcos, come si fa un libro?, incontro con Marco Zapparoli, fondatore di Marcos Y Marcos che racconterà la storia della sua casa editrice e dalla passione nel fare libri. Il pubblico sarà invitato ad interagire simulando alcune delle numerose fasi che portano alla creazione di un libro. Accesso libero con possibilità di prenotazione tramite email a comunica@altroquando.com o telefono allo 06 68892200.

ARTE

Nel quartiere Ostiense, presso le Officine Fotografiche (Via Giuseppe Libetta, 1) a cura dell’associazione culturale Equilatera è visitabile gratuitamente fino al 14 ottobre la mostra multimediale Letters from the Past della visual artist finlandese Rebecca Simons. La volontà dell’artista è quella di portare all’attenzione del pubblico una tematica quanto mai attuale, quale quella dell’abuso sessuale, attraverso un’installazione interdisciplinare ed eterogenea che coinvolge diversi tipi di media: fotografie, oggetti e videoproiezioni (Ingresso gratuito; visitabile dal lunedì al venerdì ore 10-19, sabato ore 9.30-12.30).

Si conclude Hidden Histories 2022 il programma di performance, azioni e workshop nello spazio pubblico a cura dell’Associazione Culturale Mariana Trench che invita a riflettere in chiave decoloniale sul patrimonio culturale e storico di Roma. Ultimo appuntamento il 28 settembre alle 18 nella Sala lettura della Biblioteca Casanatense (Via di Sant’Ignazio 52) con il terzo e ultimo evento performativo di Dora Garcìa che, con la partecipazione di Maria Elena Fantoni e Brianda Carreras, dà voce a libri e testi che sono stati oggetto di censura nel corso della storia attraverso un public program che nasce da uno studio degli archivi della Biblioteca Casanatense. Si conclude, inoltre, il 28 settembre presso il Salone Monumentale della Biblioteca l’esposizione dell’installazione dell’artista I libri sono corpi (possono essere smembrati) che si concentra in particolare sul volume “Apocalypsis Nova”, scritto dal Beato Amedeo da Silva nel luogo del martirio dell’apostolo Pietro, il Tempietto del Bramante, oggi parte della Real Academia de España en Roma. Sia la performance che l’esposizione sono a ingresso libero e gratuito (orari visite mostra dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 14).

In chiusura anche il progetto Summer Show 2022 – Il giardino libernautico a cura della Fondazione Baruchello, nella sede della Fondazione (Via del Vascello 35); il 30 settembre alle 18 appuntamento per un incontro gratuito con studenti, studiosi, giornalisti, pubblico di specialisti e non, per il finissage della mostra Il giardino libernautico che raccoglie le opere degli artisti Sara Basta, John Cascone, il duo Grossi Maglioni e Jacopo Natoli curata da Niccolò Giacomazzi e Benedetta Monti (visitabile gratuitamente dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle ore 19).

Sul piazzale di Forte Antenne a Villa Ada, per la manifestazione Festival del Cinema del Secondo Municipio – Cinema al Forte Antenne a cura de Il Condominio APS, c’è tempo fino alle 23.59 del 1° ottobre per ammirare Sogno, la terza videoinstallazione a cura del collettivo Image Hunters, l’opera immersiva dedicata ad Arthur Schnitzler di Riccardo Rabacchi, CEO di Image Hunters. Il 2 ottobre alle 20 opening di Autunno, videoinstallazione sempre a cura di Riccardo Rabacchi che sfrutta l’autunno come spunto diegetico per il cambiamento del clima e della stagione (visibile fino all’11 ottobre alle 23.59). Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria: 348.2484102 – assculturaleilcondominio@gmail.com.

Prosegue il progetto interdisciplinare I Fuochi di San Lorenzo. Alla scoperta del distretto artistico di Roma, a cura della Fondazione Pastificio Cerere. Il 29 settembre appuntamento con lo Street art tour alla scoperta dei murales che colorano San Lorenzo, quartiere in cui sono presenti oltre 50 opere tanto da essere citato come “Street art district” nel libro Street art stories. Roma (2013) della storica dell’arte statunitense Jessica Stewart; il 30 settembre Art tour: visita guidata tra gli studi e le gallerie nel corso del quale si scopriranno alcuni degli studi d’artista protagonisti della nuova scena dell’arte romanaquali Ombrelloni Art Space e, lo studio di Paolo Tamburella, uno dei numerosi artisti con sede nello storico “palazzo decorato” da Giuseppe Sartorio in via Tiburtina 213. Inoltre, si visiteranno lo studio dello scultore Bruno Melappioni, la galleria Materia e la Galleria Gilda Lavia. Entrambi i tour sono in programma dalle 18 alle 20 con partenza davanti all’ingresso del Parco Caduti 19 Luglio 1943 e sono a cura dell’associazione Sa.L.A.D. (partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria a info@sanlorenzoartdistrict.it, max 20 partecipanti). Nel cortile della Fondazione Pastificio Cerere (Via degli Ausoni 7) il 1° ottobre alle 18 è in programma la presentazione del libro d’artista Epidermis di Meletios Meletiou che sarà presente con la curatrice Gaia Bobò (gratuita con prenotazione obbligatoria a info@pastificiocerere.it). La mostra di Meletiou Buffer Zone, che indaga l’apparente familiarità dei motivi e dei pattern dello spazio pubblico, è visitabile fino al 21 ottobre nella sede della Fondazione con VU, personale di Alessandro Vizzini a cura di Sonia D’Alto, installazione che propone una sorta di metafisica della realtà muovendosi tra presente, passato e futuro e creando un ponte tra oggetti proiettati e oggetti preesistenti. Ingresso gratuito contingentato da lunedì a venerdì ore 15-19 (mese di settembre) e da martedì a sabato ore 15-19 (mese di ottobre).

Nell’ambito delle iniziative promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni CulturaliaMICi ha in programma, il 29 settembre alle 17.30, una visita dedicata all’Area sacra di Sant’Omobono attraverso le straordinarie vestigia ospitate nelle sale dei Musei Capitolini, a cura di Laura Petacco e Paola Piccione. Mentre Archeologia in Comune propone, il 1° ottobre alle 11, la visita guidata alla Villa di Massenziouna delle aree archeologiche più belle della campagna romana. Visita a cura di Federica Michela Rossi (informazioni allo 060608 tutti i giorni 9 – 19). Planetario: ritorno alle stelle il 2 ottobre (ore 10, 11, 12, 16, 17 e 18) offre una visita guidata nello spazio e nel tempo, attraversando gli scenari mitici delle costellazioni con punti di vista inediti per ammirare la Terra da lontano, sorvolare pianeti, nebulose e galassie, fino a rivivere tappe cruciali dell’esplorazione spaziale e dell’astronomia più recente (www.planetarioroma.it).

C’è tempo fino al 2 ottobre per rivivere la storia del Foro di Augusto e del Foro di Cesare con Viaggi nell’antica Roma, i due straordinari spettacoli multimediali a cura di Piero Angela e Paco Lanciano, disponibili in 8 lingue (https://www.viaggioneifori.it).

Nella prima domenica autunnale gratuita, in oltre, il 2 ottobre i residenti e i non residenti a Roma potranno visitare gratuitamente i Musei civici, le mostre in corso (a eccezione della mostra Lucio Dalla. Anche se il tempo passa all’Ara Pacis) e alcune aree archeologiche, come il Circo Massimo (dalle ore 9.30 alle 19 ultimo ingresso alle 18) e i Fori Imperiali (ingresso dalla Colonna Traiana 9 – 18.30 ultimo ingresso un’ora prima). Accesso ai siti Super (visita integrata delle aree archeologiche dei Fori Imperiali, del Foro Romano e del Palatino) a partire dalle ore 9.30 e fino a un’ora prima della chiusura (www.museiincomuneroma.it e culture.roma.it).

Prorogata fino all’8 gennaio 2023 la mostra Cosmogonia, al Museo Carlo Bilotti di Villa Borghese, che presenta opere di Daniela Monaci e poesie di Sonia Gentili trasformate in installazione visiva (sette Fogli e un Libro con testo dinamico) dal collettivo L’uomo che non guarda (Sonia Gentili e Ambrogio Palmisano). Info su www.museocarlobilotti.it.

Si conclude la terza edizione di Garbatella IMAGES. Memoria tra passato, presente e futuro, a cura dell’Associazione culturale 10bphotography, che fino al 30 settembre propone nei cortili degli storici lotti (Lotto 24: ingresso da via G. De Jacobis; Lotto 28: ingresso da via Marignolli e via Guglielmo Massaia; Lotto 38: ingresso da via G. Da Capistrano, via Roberto de Nobili, via Guglielmo Massaia), come panni stesi ai fili degli stenditoi, l’esposizione di opere fotografiche frutto del lavoro di ricerca condotto dagli abitanti del quartiere sui propri archivi familiari (ingresso libero). Sempre fino al 30 settembre nella Galleria 10b Photography (Via S. Lorenzo da Brindisi, 10b) è in mostra il lavoro di ricerca fotografica sul quartiere e i suoi abitanti condotto dai due artisti visivi Sanne De Wilde e Angelo Turetta (ingresso gratuito da martedì a domenica, con prenotazione obbligatoria: info@10bphotography.com).

Al MACRO si apre il 29 settembre la personale di Diego Perrone Pendio piovoso frusta la lingua. La mostra, in programma fino al 19 febbraio 2023, è un paesaggio organico, e a tratti vertiginoso, che unisce opere degli ultimi vent’anni di produzione dell’artista italiano con cinque nuovi lavori: due opere/display, una distorsione dello spazio, un video e una serie fotografica (opening dalle 18 alle 21). Proseguono le mostre in corso: fino al 9 ottobre Richard Serra: Animal habitats live and stuffed…Roma, La Salita, 1966 dedicata alla prima personale dell’artista Richard Serra, tenutasi a Roma nel 1966 alla Galleria La Salita e All Capitals della designer Julia Born, che presenta un’esposizione monumentale di iscrizioni, segni, impronte, estrapolati dai loro contesti originali come monumenti o semplici muri; fino al 23 ottobre Espressionismo sociale, dedicata al poliedrico compositore Egisto Macchi (1928-1992); fino al 30 ottobre Il disegno di una mostra di Lisa Ponti (1922-2019), un’ampia selezione di opere dell’artista, editor, critica e scrittrice, figlia di Gio Ponti. E ancora, fino al 6 novembreSharp Smile dell’artista francese Eva Barto (1987) che si interroga sulle relazioni che governano i codici della proprietà e della produzione e, in particolare, quelle che regolano i rapporti di filantropia e mecenatismo nel sistema dell’arte contemporanea. Tutte le mostre sono a ingresso gratuito e visitabili martedì, mercoledì, giovedì e venerdì ore 12-19; sabato e domenica ore 10-19. Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.

Nell’ambito della manifestazione Summer Tales – ROMA NON ESISTE, realizzata da PAV con il gruppo DOM- e la comunità di Roma non Esiste, è visitabile fino al 30 settembre presso la Biblioteca Vaccheria Nardi (Via Grotta di Gregna 37) la mostra ROMA NON ESISTE uno sguardo multifocale che presenta le foto, i racconti e i materiali sul IV Municipio raccolti nel corso del triennio di manifestazione per lasciare alla comunità i risultati della ricerca condotta sul territorio. L’esposizione, a cura di Francesca Mautone, Arianna Lodeserto, Chiara Luchetti Futura Tittaferrante, è ad ingresso gratuito contingentato negli orari di apertura della biblioteca (lunedì e giovedì 9-19; martedì, mercoledì e venerdì 9-15; sabato 9-13). Il 30 settembre alle 11 incontro di chiusura della mostra fotografica con il gruppo di lavoro del progetto in cui si raccoglierà la sintesi della progettualità compartecipata di Summer Tales – Roma Non esiste, innescando una riflessione condivisa sullo spazio pubblico, sul fare cittadinanza, sull’esperienza di essere e vivere il paesaggio (ingresso gratuito contingentato).

All’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone sarà visitabile fino al 1° novembre nello spazio espositivo AuditoriumGarage la mostra La memoria delle stazioni in cui documenti eccezionali e preziose immagini dell’Archivio Luce – arricchite con alcuni scatti della Fondazione FS – si legano a racconti di grandi scrittori per ricostruire, attraverso il punto di vista privilegiato delle stazioni ferroviarie, la storia del Paese in una mostra unica ed emozionante (orari: dal lunedì al venerdì ore 15-21; sabato, domenica, festivi e in occasione della Festa del Cinema di Roma ore 11-21. Biglietti su https://www.ticketone.it). Nell’area pedonale, invece, sarà fruibile fino al 29 dicembre Strade Future, un progetto innovativo di arte pubblica parte del programma ufficiale della European Mobility Week 2022 che trasforma due aree di Roma (la seconda sono i muraglioni del Lungotevere Tor di Nona) all’insegna dell’ecologia e della mobilità sostenibile.

ATTIVITÀ DELLE BIBLIOTECHE

Proseguono le iniziative a cura delle Biblioteche di Roma. Il 29 settembre alle 17 appuntamento alla Biblioteca Arcipelago Auditorium (Via Benedetto Croce 50) con I bambini hanno diritto a grandi storie a cura dell’associazione APS Lottavolegge: progetto di promozione alla lettura rivolto ai neogenitori, già dalla gravidanza, e a tutti gli adulti (nonne e nonni, insegnanti, ecc.) primi mediatori tra bambine e bambini molto piccoli e i libri, e a chiunque sia interessato alla Letteratura per l’Infanzia. Durante l’incontro verrà mostrata una selezione di primi libri e albi illustrati e verranno messe a disposizione schede sintetiche su libri per bambini 0-3 anni e bibliografie (prenotazione consigliata allo 06.45460710 e arcipelagoauditorium@bibliotechediroma.it).

La Biblioteca Villino Corsini (Largo III Giugno 1849) ospita dal 1° ottobre al 19 novembre Teatro: Plurale femminile a cura di Elisabetta Centore e Giulio D’Ascenzo dell’Associazione e Compagnia Teatroantico: una mostra fotografica e documentaria dedicata alle attrici del teatro italiano dalla seconda metà dell’Ottocento ai primi Anni ’40 del Novecento. Non solo le grandi “icone” del Teatro dell’epoca, ma anche quelle attrici che, pur godendo di una certa notorietà fra il pubblico che frequentava i teatri, sono cadute nell’oblio. Attraverso foto, locandine, riviste teatrali e altri documenti tutti rigorosamente originali, i visitatori potranno scoprire e riscoprire attrici del calibro di Adelaide Ristori, Giacinta Pezzana, Garibalda Landini Niccoli, Italia Vitaliani, Tina Di Lorenzo, le sorelle Irma ed Emma Gramatica, Marta Abba e molte altre. Il 1° ottobre, in occasione dell’inaugurazione, alle ore 11 sarà presentato il libro Il Teatro con la Q, 150 anni di Teatro Quirino a cura di Elisabetta Centore (Manfredi Editore, 2021). Saranno presenti i curatori della mostra Elisabetta Centore e Giulio D’Ascenzo, con la partecipazione di Sara Girgenti Franchetti (figlia dell’attrice Rina Franchetti). La mostra è gratuita e visitabile negli orari di apertura della biblioteca (dal lunedì al venerdì 9-17, sabato 10-16).

KIDS

Proseguono gli appuntamenti dedicati da Biblioteche di Roma a bambini e ragazzi nel segno della lettura e delle attività culturali. Nell’ambito del Bibliopride 2022, settimana nazionale delle Biblioteche dedicata quest’anno al progetto Mamma lingua: Storie per tutti, nessuno escluso, questa settimana si segnalano una serie di letture ad alta voce: il 28 settembre alle 16.30 presso la Biblioteca Enzo Tortora (Via Nicola Zabaglia 27/B) in arabo, romeno, spagnolo e italiano, a cura delle volontarie del Servizio Civile Nazionale del progetto “Intercultura in biblioteca” (dai 4 anni, info e prenotazioni allo 06.45460313-4, info@romamultietnica.it e www.romamultietnica.it); il 29 settembre sempre alle 16.30 alla  Biblioteca Centrale Ragazzi (Via di S. Paolo alla Regola 15) in russo e in inglese sempre a cura delle volontarie del Servizio Civile Nazionale (dai 4 anni, prenotazioni a ill.centraleragazzi@bibliotechediroma.it); alle 17.30 alla Biblioteca Goffredo Mameli (Via del Pigneto 22) letture ad alta voce in italiano, spagnolo, inglese e bengalese a cura della biblioteca, di insegnanti della scuola primaria e delle mamme del territorio (dai 3 ai 6 anni).

Nell’ambito del Romaeuropa festivaldal 30 settembre prende il via al Mattatoio la sezione Kids&Families pensata per invitare il giovane pubblico a esplorare i linguaggi della creazione contemporanea. Fino al 2 ottobre in scena Dadodans con KLaNK per il pubblico dai 4 anni in su in cui, come il suono della voce della madre risuona nel suo bambino, una danzatrice e un musicista si riscoprono l’una nell’altro attraverso il risuonare di suoni e voci (il 30 settembre alle  18, il 1° e 2 ottobre alle 11 e alle 16.30), Consorzio Balsamico con Questi pochi centimetri di terra, una storia di fuga e accoglienza pensata per bambine e bambini dai 7 anni in su (30 settembre alle 19, 1° e 2 ottobre alle 15 e alle 19), mentre la Compagnia Quattrox4 torna con una nuova produzione di circo contemporaneo, Ersilia, una performance itinerante adatta a tutte le età che rende omaggio alla creatività viva e alla scrittura caleidoscopica di Italo Calvino (il 30 settembre ore 20, 1° e 2 ottobre alle 12 e alle 18). Biglietti acquistabili su https://romaeuropa.vivaticket.it.

A cura del Teatro di Roma – Teatro Nazionale, ancora un momento di meraviglia e giocoleria per i più piccoli, il 2 ottobre  alle ore 18 sul palcoscenico del Teatro India, con uno spettacolo cult di circo-teatro comico musicale che dal 2001 ha attraversato l’Europa arrivando anche in Asia e America: Clown in libertà di Teatro Necessario con tre talentuosi pagliacci – Leonardo AdorniJacopo Maria Bianchini e Alessandro Mori – per divertire, stupire e conquistare il pubblico di grandi e piccini, cercando con ogni mezzo di sorprenderlo, a costo di prevaricarsi gli uni con gli altri, di farsi dispetti, tra duelli al rallentatore, intricati passaggi acrobatici, evoluzioni, piramidi e funambolismi, con la musica a scandire e ritmare ogni azione. Biglietti su https://teatrodiroma.vivaticket.it.

Sempre più fuori, la rassegna itinerante ideata e realizzata da Spellbound Teatro Biblioteca Quarticciolo in collaborazione con Biblioteche di Roma, si conclude al Parco Modesto di Veglia (via Ugento 30) il 2 ottobre con l’appuntamento alle 16.30 dal titolo Audio Walk – Una coreografia Urbana di Moving Agorà, un’audioguida fatta di parole, suoni e musica che condurrà i partecipanti (dagli 11 anni in su) a visitare i luoghi del quartiere in una coreografia urbana scandita da segnali acustici (ingresso gratuito contingentato, max 90 persone, con prenotazione obbligatoria a biglietteria@teatrobibliotecaquarticciolo.it).

Prosegue il Casale Caletto Festival a cura dell’Associazione Trousse Aps, rassegna multidisciplinare in cui si mescolano teatro, cinema, musica e tanto altro all’insegna della condivisione nella periferia di Roma, tra Tor Cervara, San Basilio e Tiburtino. Il 29 settembre e 3 ottobre dalle 16 alle 18.30, presso la Biblioteca Vaccheria Nardi (Via Grotta di Gregna 37) Laura Donzella e Paolo Scannavino proporranno per bambini e ragazzi (primo turno 16.30 dai 4 ai 6 anni; secondo turno alle 17.30 dai 7 ai 10 anni) il laboratorio di teatro, gioco, magia e clownerie. Accesso gratuito.

Al Teatro Villa Pamphilj il 30 settembre alle 15.30 appuntamento con l’open day gratuito di Master Verde, il laboratorio teatrale di espressività e drammaturgia condotto dal regista Valeriano Solfiti insieme all’attore Valerio Bucci, rivolto a ragazze e ragazzi dai 15 ai 18 anni che prenderà il via il 7 ottobre. Tutte le informazioni scrivendo a scuderieteatrali@gmail.com.