Casilina News
Cronaca

Zagarolo, uomo scoperto con 160 piante di marijuana in casa

marijuana

Un vero e proprio arsenale quello trovato dalle forze dell’ordine di Albano. Arrestato uno spacciatore 49enne.

Centosessanta piante di marijuana. Ecco il conto delle piantine ritrovate dagli agenti del commissariato di Albano, diretto dal vice questore Domenico Sannino, all’interno di un appartamento di un 49enne abitante nella zona di Zagarolo. Oltre alla marijuana, sono state rinvenute lampade, ventilatori e deumidificatori; arnesi usati per far crescere la piantagione e poi presumibilmente rivenderla al miglior offerente della zona. Il coltivatore ha provato a sviare il controllo, cercando, in modo gentile, di far accomodare gli agenti nel suo appartamento dove, tra le altre cose, viveva sua madre.

I poliziotti però non si sono fatti abbindolare e hanno immediatamente controllato sia il pianterreno che una dependance dello stabile, perquisendo e sequestrando la marijuana con tutto il materiale.

Ora l’uomo è in stato di fermo e agli arresti domiciliari. Resta da verificare se l’uomo avesse questa presunta attività da solo o se con sé c’erano dei complici. Inoltre, se la madre fosse al corrente di tutto. La vicenda si chiarirà dopo gli interrogatori di rito a cui verrà sottoposto il fermo. Si tratta certamente di una vicenda che fa riflettere ancor di più sull’eventualità di legalizzare le droghe leggere nel nostro Paese.

Scrivi un Commento

quindici + sette =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy