Casilina News
Cronaca

Roma, furti e borseggi in diverse zone della Capitale: in manette 11 persone

Nelle ultime ore, i Carabinieri del Gruppo di Roma hanno effettuato diversi servizi di controlli nelle aree di maggiore afflusso turistico della Capitale, volti a prevenire i reati predatori ai danni dei tanti turisti e delle numerose persone presenti in questi giorni.

I dettagli

I servizi messi in campo in questi giorni dai Carabinieri, sono il frutto del monitoraggio continuo che i militari hanno effettuato nei giorni passati, a seguito di una escalation di furti che si è materializzata con l’arrivo dei numerosi turisti nella Capitale, non solo di stranieri ma anche molti italiani, e poi da una successiva ed attenta pianificazione dei servizi, mirati nelle zone più soggette a tale fenomeno.

In particolare, nella mattinata di ieri, nei pressi della fermata della metropolitana “Cavour”, i Carabinieri della Stazione Roma-Macao hanno arrestato 3 cittadine bosniache di 23, 24 e 28 anni, tutte con precedenti specifici e provenienti dal campo nomadi di Caste Romano, individuate subito dopo aver sottratto il portafogli dalla borsa di una turista straniera. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita alla vittima.

In via del Tritone all’altezza di piazza Barberini, i Carabinieri del Comando Piazza Venezia attirati dalle urla di una coppia, che stava per essere derubata, sono riusciti a bloccare un cittadino romeno di 35 anni e due donne, una italiana di 21 anni e una romena di 18, tutti senza fissa dimora e con precedenti. Ad accorgersi dell’azione dei 3 è stata proprio la moglie della vittima, a cui avevano già sfilato il portafogli dalla tasca dei pantaloni, che urlando ha attirato l’attenzione dei militari in transito. L’immediato intervento ha consentito di bloccarli tutti, e anche in questo caso, di recuperare la refurtiva che è stata riconsegnata.

Nei pressi della banchina della metro “A”, Termini, i Carabinieri della Stazione Roma Nomentana hanno invece arrestato un cittadino cubano, di 21 anni, senza fissa dimora e con precedenti specifici, bloccato subito dopo aver sfilato il portafogli, dalla tasca interna della giacca di un turista italiano. Il giovane era stato già notato dai militari in borghese mentre, cercava di avvicinarsi all’uomo in modo furtivo, ed è stato subito bloccato con la refurtiva in mano che è stata poi riconsegnata alla vittima.

Sempre all’interno della metropolitana della linea A, questa volta alla fermata Colli Albani, i Carabinieri della Stazione Roma Macao hanno invece bloccato una coppia di cittadini romeni, lui di 23 anni e lei di 29, notati dopo aver sottratto il telefono cellulare ad un italiano, a Roma per lavoro. I due sono stati bloccati e il cellulare restituito.

Infine, sempre nella mattina di ieri, lungo Ponte Sant’Angelo, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro sono intervenuti ed hanno arrestato per tentato furto aggravato, due giovani romene di 20 e 19 anni, senza fissa dimora e già con precedenti. Le due si erano infilate in mezzo ad un gruppo di turisti e una volta appostate alle spalle di una turista inglese, sono riuscite ad aprire la cerniera della borsa, che la donna portava a tracolla, ma nel tentativo di sfilarle il portafogli sono state sorprese dalla vittima che ha reagito riappropriandosi del portafogli. Subito dopo sono intervenuti i militari.

Tutti gli arrestati sono stati accompagnati nelle varie caserme e trattenuti, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere condotti in udienza presso le aule di piazzale Clodio, per il rito direttissimo al termine dei quali gli arresti sono stati convalidati.

Scrivi un Commento

quattordici + diciannove =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy