Casilina News
Cronaca

Latina, truffa dello specchietto ai danni di un anziano: nei guai due presunti truffatori seriali

La Polizia di Stato – Questura di Latina ha individuato e denunciato due presunti truffatori seriali specializzati in una variante della truffa dello specchietto.

Polizia di Stato – Questura di Latina: individuati due presunti specialisti di una variante della truffa dello specchietto. Denunciati

Nella tarda mattinata di ieri è pervenuta una richiesta di aiuto al centralino per le emergenze 112 N.U.E. dove l’anziano richiedente riferiva che mentre era alla guida della propria autovettura aveva udito un tonfo provenire dal lato destro della carrozzeria e, pertanto, accostava il veicolo al marciapiede per verificare cosa fosse accaduto.

Appena sceso dall’abitacolo l’uomo è stato però affrontato da due individui a bordo di una Fiat 500 che lo hanno accusato di aver urtato la propria automobile, con l’evidente scopo di ottenere un indebito risarcimento.

La vittima, avendo immediatamente intuito le reali intenzioni dei due uomini, ha subito richiesto l’intervento della Polizia di Stato, inducendoli alla fuga.

È stato quindi attivato un accurato piano di ricerca, coordinato dalla Centrale Operativa, che ha consentito di rintracciare in una via periferica del capoluogo una Fiat 500 rispondente alle descrizioni.

I due occupanti, gravati da numerosi pregiudizi di polizia e riconosciuti dal richiedente, sono stati denunciati in stato di libertà in ordine al delitto di tentata truffa; gli stessi sono stati trovati in possesso anche di un bullone esagonale uguale ad un bullone rinvenuto dal richiedente nei pressi della propria macchina quando si era fermato, utilizzato proprio dai due malviventi per rendere credibile la menzogna della collisione.

Nei confronti degli stessi il Questore di Latina ha anche adottato la misura di prevenzione del divieto di ritorno a Latina per tre anni.

Sono in corso approfondimenti investigativi finalizzati a scoprire ulteriori, analoghi, episodi illeciti.

Al fine di contrastare azioni criminali simili, la Questura invita tutti i cittadini a chiamare senza esitare le Forze dell’ordine.

Scrivi un Commento

quattro × 1 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy