Sociale

Autism Day, a Roma est una marcia di sensibilizzazione e una mattina di giochi inclusivi per aumentare la consapevolezza sui disturbi dello spettro autistico

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram Condividi su Twitter Condividi su Email Condividi su Linkedin
Una marcia di sensibilizzazione nella periferia est della Capitale e una mattinata di giochi inclusivi per tutti, grandi e piccoli, neurotipici e neurodiversi: sono le iniziative promosse dall'associazione I Colori di Matteo, con il patrocinio del Municipio Roma VI delle Torri, per l'Autism Day 2022, giornata internazionale per la consapevolezza sull'autismo che si celebra il 2 aprile in tutto il mondo. Appuntamento sabato 2 aprile alle 9.30 al Parco di via Don Primo Mazzolari a Roma, da dove partirà la marcia simbolica di genitori, bambini e ragazzi con autismo, parenti, amici che si dirigeranno al Centro Sportivo ASD Ponte di Nona (via Raoul Follereau), dove le iniziative di aggregazione e i giochi inclusivi, organizzati dal Direttore del Centro Sportivo Roberto Imbimbo, che collabora fortemente da tempo con l'associazione, si protrarranno fino all'ora di pranzo. Una mattinata di sensibilizzazione, solidarietà e inclusione, per aumentare la consapevolezza sui disturbi dello spettro autistico e avvicinare la comunità a bisogni ed esigenze delle famiglie, in linea con il forte impegno sul territorio dell'associazione di promozione sociale I Colori di Matteo. «La nostra associazione nasce 3 anni fa per favorire l'inclusione sociale dei bambini e ragazzi con autismo e delle loro famiglie – dichiara Sara Fioramanti, Presidentessa de I Colori di Matteo APS – mio figlio Matteo ha ricevuto la diagnosi di autismo a 3 anni: oggi ha 18 anni e purtroppo quando i nostri ragazzi crescono l'offerta di servizi e terapie da parte del SSN tende a diminuire. Questo mi ha spinto a dare vita all'associazione, per aiutare e supportare le famiglie anche attraverso progetti educativi e terapeutici e spingere la comunità ad interagire e dialogare con l'autismo. Noi diciamo sempre che l'autismo non è contagioso: è fondamentale migliorare la consapevolezza e l'informazione su questo tema, così come inserire e integrare nella società i ragazzi con un disturbo dello spettro autistico. L'Autism Day è un appuntamento importante per la sensibilizzazione e l'informazione e siamo orgogliosi di essere presenti con un'iniziativa di grande inclusione sociale, per la quale ringrazio tutti i nostri volontari, i partner, gli sponsor e il Municipio Roma VI». I disturbi dello spettro autistico sono un insieme eterogeneo di disturbi del neurosviluppo caratterizzati da deficit persistente nella comunicazione sociale e nell'interazione sociale in molteplici contesti e pattern di comportamenti, interessi o attività ristretti e ripetitivi. La sintomatologia clinica può essere estremamente eterogenea sia in termini di complessità che di severità, con un'espressione variabile nel tempo. In Italia, si stima che 1 bambino su 77 (età 7-9 anni) presenti un disturbo dello spettro autistico con una prevalenza maggiore nei maschi, 4,4 volte in più rispetto alle femmine (fonte Ministero della Salute - Progetto Osservatorio per il monitoraggio dei disturbi dello spettro autistico). Gli studi epidemiologici internazionali riportano un incremento nella prevalenza dei disturbi dello spettro autistico, che potrebbe essere legato a una maggiore formazione dei medici e alle modifiche dei criteri diagnostici. Una diagnosi precoce e un intervento terapeutico nei primissimi anni di vita possono fare la differenza: per questo è importante sensibilizzare la popolazione e far sì che i neogenitori, ma anche gli insegnanti delle scuole dell'infanzia e primarie, ne conoscano e riconoscano i segnali. Oggi l'associazione di promozione sociale I Colori di Matteo si pone un triplice impegno: · migliorare la consapevolezza sui disturbi dello spettro autistico attraverso giornate ed eventi di divulgazione scientifica e di condivisione di esperienze comuni presso scuole, Polisportive, Associazioni; · attuare progetti educativi e terapeutici nel quadrante Est della Capitale, grazie alla collaborazione di professionisti psicologi, assistenti sociali, terapisti ed in convenzione con le strutture sanitarie e sportive della zona; · rafforzare la conoscenza dei diritti delle famiglie fornendo consulenze gratuite per agevolare l'accesso alle prestazioni previdenziali, assistenziali, scolastiche e sanitarie riconosciute dalla legge. Per informazioni su attività, eventi, volontariato, possibilità di collaborazione, sponsorship o donazioni visitare il sito web https://icoloridimatteo.com/

Una marcia di sensibilizzazione nella periferia est della Capitale e una mattinata di giochi inclusivi per tutti, grandi e piccoli, neurotipici e neurodiversi: sono le iniziative promosse dall’associazione I Colori di Matteo, con il patrocinio del Municipio Roma VI delle Torri, per l’Autism Day 2022, giornata internazionale per la consapevolezza sull’autismo che si celebra il 2 aprile in tutto il mondo.

Appuntamento sabato 2 aprile alle 9.30 al Parco di via Don Primo Mazzolari a Roma, da dove partirà la marcia simbolica di genitori, bambini e ragazzi con autismo, parenti, amici che si dirigeranno al Centro Sportivo ASD Ponte di Nona (via Raoul Follereau), dove le iniziative di aggregazione e i giochi inclusivi, organizzati dal Direttore del Centro Sportivo Roberto Imbimbo, che collabora fortemente da tempo con l’associazione, si protrarranno fino all’ora di pranzo.

Una mattinata di sensibilizzazione, solidarietà e inclusione, per aumentare la consapevolezza sui disturbi dello spettro autistico e avvicinare la comunità a bisogni ed esigenze delle famiglie, in linea con il forte impegno sul territorio dell’associazione di promozione sociale I Colori di Matteo.

«La nostra associazione nasce 3 anni fa per favorire l’inclusione sociale dei bambini e ragazzi con autismo e delle loro famiglie – dichiara Sara Fioramanti, Presidentessa de I Colori di Matteo APS – mio figlio Matteo ha ricevuto la diagnosi di autismo a 3 anni: oggi ha 18 anni e purtroppo quando i nostri ragazzi crescono l’offerta di servizi e terapie da parte del SSN tende a diminuire. Questo mi ha spinto a dare vita all’associazione, per aiutare e supportare le famiglie anche attraverso progetti educativi e terapeutici e spingere la comunità ad interagire e dialogare con l’autismo. Noi diciamo sempre che l’autismo non è contagioso: è fondamentale migliorare la consapevolezza e l’informazione su questo tema, così come inserire e integrare nella società i ragazzi con un disturbo dello spettro autistico. L’Autism Day è un appuntamento importante per la sensibilizzazione e l’informazione e siamo orgogliosi di essere presenti con un’iniziativa di grande inclusione sociale, per la quale ringrazio tutti i nostri volontari, i partner, gli sponsor e il Municipio Roma VI».

I disturbi dello spettro autistico sono un insieme eterogeneo di disturbi del neurosviluppo caratterizzati da deficit persistente nella comunicazione sociale e nell’interazione sociale in molteplici contesti e pattern di comportamenti, interessi o attività ristretti e ripetitivi. La sintomatologia clinica può essere estremamente eterogenea sia in termini di complessità che di severità, con un’espressione variabile nel tempo.

In Italia, si stima che 1 bambino su 77 (età 7-9 anni) presenti un disturbo dello spettro autistico con una prevalenza maggiore nei maschi, 4,4 volte in più rispetto alle femmine (fonte Ministero della Salute – Progetto Osservatorio per il monitoraggio dei disturbi dello spettro autistico). Gli studi epidemiologici internazionali riportano un incremento nella prevalenza dei disturbi dello spettro autistico, che potrebbe essere legato a una maggiore formazione dei medici e alle modifiche dei criteri diagnostici. Una diagnosi precoce e un intervento terapeutico nei primissimi anni di vita possono fare la differenza: per questo è importante sensibilizzare la popolazione e far sì che i neogenitori, ma anche gli insegnanti delle scuole dell’infanzia e primarie, ne conoscano e riconoscano i segnali.

Oggi l’associazione di promozione sociale I Colori di Matteo si pone un triplice impegno:

·     migliorare la consapevolezza sui disturbi dello spettro autistico attraverso giornate ed eventi di divulgazione scientifica e di condivisione di esperienze comuni presso scuole, Polisportive, Associazioni;

·     attuare progetti educativi e terapeutici nel quadrante Est della Capitale, grazie alla collaborazione di professionisti psicologi, assistenti sociali, terapisti ed in convenzione con le strutture sanitarie e sportive della zona;

·     rafforzare la conoscenza dei diritti delle famiglie fornendo consulenze gratuite per agevolare l’accesso alle prestazioni previdenziali, assistenziali, scolastiche e sanitarie riconosciute dalla legge.

Per informazioni su attività, eventi, volontariato, possibilità di collaborazione, sponsorship o donazioni visitare il sito web https://icoloridimatteo.com/

Benzina 1.879 €/lt Diesel 1.829 €/lt GPL 0.789 €/lt Prezzi aggiornati al 03-02-2023
Raggiungimi