Casilina News
Cronaca

San Basilio, ennesimo sgombero. SULPL: “Impiegati in ordine pubblico senza i dovuti riconoscimenti”

San Basilio, ennesimo sgombero. SULPL: "Impiegati in ordine pubblico senza i dovuti riconoscimenti"

Di seguito la nota stampa del SULPL, il Sindacato Unitario Lavoratori Polizia Locale, sullo sgombero effettuato questa mattina a Roma, in zona San Basilio.

SULPL sullo sgombero di questa mattina a San Basilio

“È diventata ormai consuetudine impiegare decine e decine di uomini del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale in servizi di ordine pubblico, senza che agli stessi spettino non solo le tutele legislative ed assistenziali dei loro colleghi delle altre forze dell’ordine ma nemmeno la corresponsione dell’indennità giornaliera di Ordine Pubblico”.

Così in una nota il Segretario Romano Aggiunto del SULPL (Sindacato Unitario Lavoratori Polizia Locale) Marco Milani in riferimento all’ennesimo sgombero effettuato su richiesta della Prefettura in Via Sirolo.

“Al di là delle valutazioni circa l’impiego ormai bisettimanale di decine e decine di uomini nella calendarizzazione dei 29 sgomberi voluti dal ministero degli Interni e della sottrazione degli stessi alle esigenze di una cittadinanza che vede il proprio Corpo di Polizia in spaventosa carenza organica, ci si domanda perché ai nostri agenti, già manchevoli delle tutele legislative ed assistenziali delle altre forze dell’ordine, non venga nemmeno corrisposta l’indennità giornaliera di Ordine Pubblico.

Il SULPL, che pure continuerà a battersi per una legge di riforma nazionale che riconosca l’apporto che le Polizie Locali d’Italia offrono quotidianamente al settore di sicurezza urbana, rivendica la parità di tutele tra tutti coloro che indossano un uniforme”, concludono dal Sindacato.