Casilina News
Cronaca

Casilino, Gordiani, Prenestina e San Paolo. Parcheggiatori abusivi multati e alcuni bar nei guai: tra pessime condizioni igienico-sanitarie e chi non controlla i green pass

Casilino, Gordiani, Prenestina e San Paolo. Parcheggiatori abusivi multati e alcuni bar nei guai: tra pessime condizioni igienico-sanitarie e chi non controlla i green pass

Roma: Casilino – Torpignattara – Colombo. Continuano incessanti e costanti i controlli straordinari nelle diverse aree della Capitale, da parte della Polizia di Stato, della Polizia Locale Roma Capitale e della ASL Roma.

Verifiche amministrative, igienico sanitario e verifiche del rispetto della normativa anti covid. 9 gli esercizi commerciali controllati. Chiuso per un 1 giorno un bar di Largo Irpinia e sospesa l’attività per le sue pessime condizioni igieniche. 215 le persone e 35 i veicoli controllati. Sanzionati 5 soggetti privi di certificazione verde ed elevate sanzioni per 10.300 euro.

 I fatti

Nella giornata di ieri, in ottemperanza alle disposizioni legislative atte al contenimento della pandemia da “COVID 19”, gli agenti della Polizia di Stato del VI Distretto, unitamente agli agenti di Polizia Locale Roma Capitale, hanno proceduto al controllo di alcuni esercizi commerciali nella zona di competenza.

In via Casilina, presso un negozio di frutta è stato rilevato un arbitrario ampliamento della superficie adibita alla vendita al pubblico. Al proprietario è stata pertanto applicata la sanzione amministrativa e la conseguente sanzione pecuniaria.

Inoltre, in un bar di via Casilina e in un bar di via Prenestina, sono stati sorpresi e sanzionati all’interno di ciascuno di essi avventori privi di green pass. Pertanto, sono stati sanzionati i rispettivi titolari per non aver ottemperato all’obbligo di controllo della certificazione verde, permettendo agli avventori di accedere all’interno dei locali senza i previsti controlli.

I controlli per la verifica del possesso della certificazione verde sono stati estesi anche alla vicina fermata ATAC di Torre Angela, tanti i cittadini risultati in regola .

Sempre nella giornata di ieri gli agenti del Commissariato Torpignattara, hanno provveduto, in collaborazione con il personale della Polizia Locale Roma Capitale e della ASL Roma 2 Sian, al controllo di un esercizio commerciale sito in Largo Irpinia.

Nel bar in questione veniva rilevata la trasgressione alla normativa anti-covid e la mancanza delle specifiche autorizzazioni comunali. Riscontrate, inoltre, le pessime condizioni igieniche, in particolare la presenza di blatte, escrementi di topo e di uno scorpione. Veniva, pertanto, sospesa l’attività dell’esercizio sine die fino al ripristino delle necessarie condizioni igienico sanitarie.

Infine, nella serata di ieri, nel corso delle attività di controllo del territorio, gli investigatori del commissariato Colombo, in collaborazione con gli agenti dei commissariati Sant’Ippolito, Ponte Milvio, gli uomini delle Sezioni Volanti, una unità Cinofili Antidroga, unitamente al personale della Polizia Locale Roma Capitale hanno svolto servizi antiprostituzione e mirati servizi a tutela della sicurezza delle infrastrutture di trasporto urbano della metropolitana linea B, in particolare in corrispondenza della fermata metro “Basilica San Paolo”.

Durante i controlli sono state identificate 215 persone di cui 15 stranieri, 35 i veicoli controllati e 2 contestazioni per violazione del codice della strada. Inoltre, sono stati identificati 7 parcheggiatori abusivi per i quali verrà proposto il provvedimento amministrativo D.A.C.U.R. ( Divieto di accesso in aree urbane).

I controlli degli uomini della Polizia di Stato continueranno nei prossimi giorni anche in altre aree della capitale in accordo con le altre forze dell’ordine presenti sul territorio.