Casilina News
Cronaca

Roma, donna muore per un’emorragia dopo 10 ore di attesa al pronto soccorso per una Tac. Disposto l’audit clinico

quarticciolo 39enne accoltellato condominio

La corsa al pronto soccorso dell’Ospedale Vannini per forti dolori addominali, poi la lunga attesa, il trasferimento presso il Policlinico di Tor Vergata e infine, il decesso: così è venuta a mancare la signora Rossana Alessandroni, di 67 anni.

Disposto l’audit clinico sul decesso della signora Alesandroni

Rossana Alessandroni è morta lo scorso 3 febbraio al Policlinico di Tor Vergata, dove era stata trasferita in gravissime condizioni dal pronto soccorso del Vannini. La donna si era rivolta all’ospedale Vannini per dei dolori addominali ma lì avrebbe atteso 10 ore per una TAC. I medici hanno poi predisposto il trasferimento d’urgenza a Tor Vergata, dove però è morta per emorragia durante l’intervento chirurgico. La vicenda è stata raccontata dai familiari della vittima a La Repubblica.

LEGGI ANCHE – Sanità nel Lazio e PNRR, Comitati locali: “Ancora una volta l’opinione dei cittadini e la saggezza popolare del territorio vengono lasciati fuori dai palazzi”

La Regione ha predisposto un audit clinico: “E’ stato disposto stamani dalla Direzione regionale Salute – Area Rischio Clinico un immediato audit clinico per definire tutti i passaggi assistenziali che hanno riguardato la signora Rossana Alessandroni, dai tempi del soccorso, al decorso presso l’ospedale Vannini, i tempi dell’inquadramento clinico e le relative modalità operative ed il successivo trasporto all’hub di riferimento Policlinico Tor Vergata. Verrà tutto svolto con la massima celerità. Ai familiari vanno le sentite condoglianze, assicurando che verranno chiariti nella massima trasparenza tutti i passaggi clinici”.

Lo comunica in una nota la Direzione Salute della Regione Lazio.

Foto di repertorio