Casilina News
Cultura

Sky Arte ad Anagni: al via le riprese televisive per il documentario. Ecco quando andrà in onda l’episodio dedicato alla Città dei Papi

Voglio informare i cittadini che per lunedì 10 gennaio 2022 verrà chiuso il traffico da Porta Santa Maria a Porta Cerere e che sarà vietata la sosta in tutte le piazze del centro storico dalle ore 08:00 alle ore 13:00 per consentire lo svolgimento delle riprese televisive da parte di SKY Arte che dedicherà alla nostra città e ad altre città del Lazio una serie TV in sei episodi che andrà in onda a primavera di quest'anno. Sono conscio del notevole disagio che si creerà per residenti e lavoratori del centro storico, è un problema che ci siamo posti assieme al Comando della Polizia Locale ed ai responsabili delle riprese, ma ritengo che si possa affrontare una mattinata di "sacrificio" per diffondere in tutta Italia le meraviglie della nostra città. Non abbiamo potuto decidere altrimenti poiché le riprese riguarderanno l'intero centro storico. Sono certo del fatto che ognuno comprenderà questa scelta che è stata fatta per dare ancor più slancio turistico-culturale e visibilità alla nostra città.
Lunedì 10 gennaio 2022 le telecamere di Sky saranno ad Anagni. Avranno così inizio le riprese di un documentario per Sky arte. Scopriamo insieme quali saranno i disagi per i residenti, ma soprattutto quando andrà in onda l’episodio dedicato alla Città dei Papi.

Sky Arte ad Anagni: al via le riprese televisive. Ecco quando andrà in onda l’episodio dedicato alla Città dei Papi

Di seguito, le parole del Sindaco:
“Voglio informare i cittadini che per lunedì 10 gennaio 2022 verrà chiuso il traffico da Porta Santa Maria a Porta Cerere e che sarà vietata la sosta in tutte le piazze del centro storico dalle ore 08:00 alle ore 13:00 per consentire lo svolgimento delle riprese televisive da parte di SKY Arte che dedicherà alla nostra città e ad altre città del Lazio una serie TV in sei episodi che andrà in onda a primavera di quest’anno”.

Prosegue così il Primo Cittadino: “Sono conscio del notevole disagio che si creerà per residenti e lavoratori del centro storico, è un problema che ci siamo posti assieme al Comando della Polizia Locale ed ai responsabili delle riprese, ma ritengo che si possa affrontare una mattinata di “sacrificio” per diffondere in tutta Italia le meraviglie della nostra città.

Non abbiamo potuto decidere altrimenti poiché le riprese riguarderanno l’intero centro storico.
Sono certo del fatto che ognuno comprenderà questa scelta che è stata fatta per dare ancor più slancio turistico-culturale e visibilità alla nostra città”.

Scrivi un Commento

2 × 5 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy