Casilina News
Attualità

Covid. Cambiano le cose nel Lazio: con test antigenico non serve più conferma di molecolare, in caso di positività

ciociaria bollettino coronavirus oggi 8 maggio 2022

COVID; ZINGARETTI FIRMA ORDINANZA: CON TEST ANTIGENICO NON PIÙ NECESSARIA CONFERMA DI TEST MOLECOLARE, IN CASO DI POSITIVITÀ

MOLECOLARI PER DIAGNOSI, SOLO CON RICETTA E SINTOMI

Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha firmato una nuova ordinanza per la prevenzione e la gestione dell’emergenza da COVID-19 e in particolare sull’uso del test antigenico rapido e di quello molecolare, e sull’ingresso nelle strutture sanitarie.

“Considerato il costante aumento della incidenza di nuove infezioni, attualmente corrispondente nel Lazio a 374,27 soggetti positivi per 100.000 abitanti, e al conseguente accrescimento dei casi positivi tra i cittadini della nostra regione, abbiamo voluto recepire immediatamente le normative appena decise dal Governo, sottolineando alcuni punti essenziali.

Primo fra questi il test antigenico rapido, se positivo, non deve essere confermato dal test molecolare che viene effettuato solo su richiesta del medico in base alla valutazione dei sintomi.

L’accesso alle strutture sanitarie, dagli ospedali alle case di cura, è consentito solo con le due dosi di vaccino e la dose booster, dunque con il Super Green Pass. Per quanto riguarda la quarantena restano vigenti le norme attuali, in attesa che quanto stabilito ieri sera dal Governo diventi legge”, spiega il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Nello specifico l’ordinanza prevede che:

– per la diagnosi di infezione da SARS-CoV-2 un test antigenico positivo non necessiti di conferma con test RT-PCR (molecolare) per la definizione di caso confermato COVID-19 secondo quanto stabilito dalla Circolare del Ministero della Salute 11.08.2021 e conseguente disposizione di isolamento; e che un test antigenico negativo in soggetti sintomatici necessiterà di conferma con un secondo test antigenico rapido a distanza di 2-4 giorni o con metodica RT-PCR (molecolare), esclusivamente sulla base della valutazione clinica (p.es presenza e gravità dei sintomi) ed epidemiologica del caso;

– il test antigenico potrà essere utilizzato per la valutazione del termine dell’isolamento di un caso confermato COVID-19, ai sensi della normativa pro tempore vigente in materia;

– l’utilizzo del test antigenico nei soggetti contatti dei casi positivi per la valutazione del termine della quarantena ai sensi della normativa pro tempore vigente in materia;

–  tutti i soggetti autorizzati alla esecuzione di test antigenici (es. Farmacie, Laboratori) dovranno garantire, anche in considerazione di quanto sopra evidenziato, l’inserimento dei dati relativi ai test antigenici rapidi nei sistemi informatici regionali, al fine di permettere la tempestiva presa in carico dei casi positivi;

– le attività di presa in carico e tracciamento dovranno essere prioritariamente orientate alla valutazione clinica ed epidemiologica dei seguenti casi:

• Persone a rischio aumentato di forme gravi di COVID-19, incluse le persone non vaccinate;

• Persone che vivono, lavorano, visitano o offrono servizi a persone ad elevato rischio di forme gravi di COVID-19;

• Persone (contatti) che vivono insieme o che forniscono assistenza al caso positivo;

• Persone che vivono, lavorano o visitano comunità chiuse, ambienti lavorativi affollati o eventi/contesti ad alto rischio di estesa diffusione virale;

• Focolai o cluster già conosciuti.

L’ordinanza infine prevede che le Aziende Sanitarie Locali (ASL) del Lazio diano seguito alle indicazioni previste attraverso le opportune attività di tracciamento e l’estensione per l’accesso alle strutture sanitarie (es. Ospedali, Case di Cura, Ambulatori, etc…) del Super green pass, ovvero con doppia dose di vaccino e dose booster.

COVID: D’AMATO, “OGGI NEL LAZIO SU 25.240 TAMPONI MOLECOLARI E 60.273 TAMPONI ANTIGENICI PER UN TOTALE DI 85.513 TAMPONI, SI REGISTRANO 5.843 NUOVI CASI POSITIVI (+595), SONO 6 I DECESSI (-4), 1.127 I RICOVERATI (+57), 150 LE TERAPIE INTENSIVE (+3) E +1.219 I GUARITI. IL RAPPORTO TRA POSITIVI E TAMPONI È AL 6,8%. I CASI A ROMA CITTÀ SONO A QUOTA 2.872. OGGI NUOVO RECORD DI CASI POSITIVI E SU SEI DECESSI CINQUE NON ERANO VACCINATI.

NELLA GIORNATA DI IERI SOMMINISTRATI OLTRE 60 MILA VACCINI OVVERO IL 21% IN PIU’ DEL TARGET COMMISSARIALE. SONO OLTRE 35 MILA LE SOMMINISTRAZIONI DEL VACCINO PEDIATRICO, MENTRE IL 40% DEGLI ADULTI HA EFFETTUATO LA DOSE BOOSTER, RAGGIUNGENDO QUOTA 2 MILIONI DI DOSI.

ESPRIMO SOLIEDARIETA’ E VICINANZA AL PERSONALE SANITARIO DEL POLICLINICO DI TOR VERGATA VITTIMA NEGLI ULTIMI GIORNI DI EPISODI DI VIOLENZA. I NOSTRI OPERATORI STANNO COMBATTENDO IN PRIMA LINEA IL VIRUS CON PASSIONE E ABNEGAZIONE’

* ORDINANZA REGIONE TEST: l’ordinanza numero Z00026 firmata dal Presidente Zingaretti prevede che con il test antigenico non è più necessaria la conferma del test molecolare in caso di positività.

* ANTICORPI MONOCLONALI: nell’ultima settimana registrato un +18% delle somministrazioni.

* OPEN DAY: gli open day per dosi booster si terranno sabato 1° gennaio (nella fascia oraria 14-19) presso l’ospedale Sant’andrea di Roma e domenica 2 gennaio (fascia oraria 8-18) presso la caserma Verdirosi a Rieti.  

* HUB IN NOTTURNA: AL VIA QUESTA SERA LE PRIME SOMMINISTRAZIONI NEGLI HUB IN NOTTURNA (FINO A ORE 24): TERMINI, LA VELA – TOR VERGATA, EUR PIAZZALE DEL QUADRATO DELLA CONCORDIA, FIUMICINO LUNGA SOSTA E IL PALASPORT DI TIVOLI.

* VACCINI PEDIATRICI: Attive le prenotazioni sul portale regionale (https://prenotavaccino-covid.regione.lazio.it/main/home).

Sui canali social di SaluteLazio le FAQ e il Video realizzati in collaborazione con l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

* 30 DICEMBRE DELLO SCORSO ANNO: 1.681 ricoveri in meno in area medica, 153 in meno in terapia intensiva, 7.898 isolati a domicilio in meno e 60 decessi in meno. Numeri che dimostrano l’importanza della vaccinazione.

* Nel Lazio superata quota 10 milioni e 900 mila somministrazioni e di queste 2 milioni sono dosi di richiamo oltre il 40% della popolazione adulta. Superato il 96% di adulti che ha ricevuto la doppia dose e l‘90% degli over 12 sempre in doppia dose.

* Vaccino antinfluenzale: somministrate oltre 1 milioni e 167 mila dosi e già distribuiti oltre 1 milione 350 mila vaccini ai medici di medicina generale, ai pediatri e alle farmacie. Sono attivi nella campagna ad oggi 3.967 medici di medicina generale e 384 pediatri di libera scelta e circa 800 farmacie.

* Hub vaccinali: negli hub si può accedere solo su prenotazione per evitare assembramenti.

*** Si è conclusa alla presenza dell’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato l’odierna videoconferenza della task-force regionale per il COVID-19 con i direttori generali delle Asl e Aziende ospedaliere, Policlinici universitari e l’ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

* Asl Roma 1: sono 1.121 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

* Asl Roma 2: sono 1.274 i nuovi casi e 3 i decessi nelle ultime 24h.

* Asl Roma 3: sono 477 i nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24h.

* Asl Roma 4: sono 387 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

* Asl Roma 5: sono 279 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

* Asl Roma 6: sono 296 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

***Nelle province si registrano 2.009 nuovi casi:

* Asl di Frosinone: sono 710 i nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24h.

* Asl di Latina: sono 734 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

* Asl di Rieti: sono 346 i nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24h.

* Asl di Viterbo: sono 219 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

Lo comunica in una nota l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Scrivi un Commento

3 × tre =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy