Casilina News
Cronaca

Monterotondo, “Devi tornare con me!”: minaccia l’ex, anche sotto casa

Ostia, palpeggia e molesta a più riprese una minorenne sull'autobus e fuori dal mezzo: nei guai 23enne

Il 26 dicembre 2021 i Carabinieri di Monterotondo hanno arrestato un giovane uomo italiano, per il
delitto previsto dall’art. 387 bis c.p., per inosservanza della misura cautelare del divieto di
avvicinamento alla ex compagna, emessa il 13.10.2021 dal Tribunale di Tivoli.

La vicenda

Nel tardo pomeriggio la donna ha chiesto l’intervento dei carabinieri per aver ricevuto numerose
telefonate dal suo l’ex convivente, con minacce di tornare da lei, nonostante la misura cautelare in atto,
con l’intento di usarle nuovamente violenza.

I carabinieri, immediatamente giunti sotto casa della donna hanno constatato che l’uomo si trovava già
sotto la casa della vittima e per questo era stato prontamente tratto in arresto. Trattenuto durante la
notte in camera di sicurezza nella caserma di Monterotondo, la mattina del 27 dicembre alle ore 12.00 è
stato sottoposto a rito direttissimo presso il Tribunale di Tivoli, dove il Giudice del Tribunale di Tivoli
convalidato l’arresto ne ordinava la remissione in libertà, come previsto dall’attuale normativa.

LEGGI ANCHE – Giallo di Natale a Monterotondo: cadavere ritrovato in un campo incolto la notte del 25 dicembre

Lo stesso 27 dicembre 2021 il Tribunale di Tivoli, su richiesta della Procura della Repubblica di
Tivoli, ha emesso ordinanza di aggravamento di misura cautelare già in atto, modificando così
l’attuale divieto di avvicinamento alla persona offesa con gli arresti domiciliari ove l’uomo è stato
immediatamente condotto.

Scrivi un Commento

tredici − undici =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy