Casilina News
Cultura

Nemi. Torna a casa la testa di leone in bronzo appartenente alla prima nave di Caligola: l’evento presso il Museo delle Navi Romane

Grande evento quello che si è tenuto ieri, 17 dicembre 2021, presso il Museo delle Navi Romane di Nemi: è tornato a casa un importante reperto archeologico, la testata con protome di leone che decorava l’estremità di uno dei bagli della prima nave di Caligola.

Nemi: torna a casa la testa di leone, imponente decorazione della prima nave di Caligola

Il prezioso manufatto torna nel suo luogo di origine. La testata con protome di leone, imponente decorazione della prima nave di Caligola (37-41 d.C.) era stata rinvenuta, insieme ad altri elementi decorativi, nel 1895, durante il tentativo di recupero delle navi condotto da Eliseo Borghi dopo che, grazie alle segnalazioni di un palombaro, era stata individuata la prima nave dell’imperatore romano.

Nel 1939, venne inaugurato il Museo delle Navi Romane di Nemi, dove furono esposti tutti i bronzi decorativi, tra cui anche la testa di leone. Con l’avvento della Seconda Guerra Mondiale, i manufatti più preziosi furono trasferiti al Museo Nazionale Romano e così vennero risparmiati dal terribile incendio che distrusse le navi nel 1944. Successivamente, gran parte dei reperti rientrò a Nemi, ad eccezione delle decorazioni in bronzo, che rimasero esposte nel museo capitolino.

Ieri, però, grazie all’operazione nazionale “100 opere tornano a casa. Dai depositi alle sale dei musei”, progetto promosso dal Ministero della Cultura in collaborazione con Rai Documentari, la testa di leone è tornata nel suo luogo d’origine.

LEGGI ANCHE – Il Comune di Nemi commissiona un’opera contro la violenza sulle donne

A presenziare all’evento c’erano il Direttore Regionale Musei Lazio, Stefano Petrocchi, la Direttrice del Museo delle Navi Romane di Nemi, Daniela De Angelis, e il Sindaco di Nemi, Alberto Bertucci. L’opera rimarrà esposta per dieci anni al Museo, all’interno di una teca di legno che ricorda l’imbarcazione sulla quale si trovava, come ha spiegato la Direttrice De Angelis.

Il progetto “100 opere tornano a casa” non riguarderà solo la comunità di Nemi: sono previsti “ritorni a casa” di importati reperti e opere in tutta Italia; nel nostro territorio avverranno anche a Civitavecchia, a Palestrina e a Bassano Romano.

In galleria, le fasi salienti dell’arrivo e della messa in esposizione della testa di leone presso il Museo delle Navi Romane di Nemi

Scrivi un Commento

7 − quattro =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy