Casilina News
Attualità

Roma, sciopero trasporti 3 dicembre 2021: venerdì nero per lo stop del trasporto pubblico. Orari, info, motivazioni e fasce di garanzie

Roma, sciopero trasporto pubblico venerdì 14 gennaio 2022: orari, fasce di garanzie e motivi del fermo

Dopo il black friday delle vendite, adesso c’è quello dei trasporti. Si preannuncia infatti un vero e proprio venerdì nero per i pendolari di tutta Italia, Roma compresa. A rischio nella Capitale sono metro, bus e treni. Leggiamo insieme tutto ciò che è necessario sapere, compresi gli orari e le fasce di garanzia.

Roma, sciopero trasporti 3 dicembre 2021

Il 3 dicembre 2021 è l’organizzazione sindacale Ugl Ferrovieri ha indetto uno sciopero nazionale dei dipendenti del Gruppo delle Fs italiane. Lo stop rientra nell’ambito di uno sciopero del settore della mobilità che riguarda tutta Italia, Roma compresa. Gli orari del fermo sono corposi: lo scioperò durerà 8 ore, dalle 9 alle 17 di venerdì prossimo.

La situazione nella Capitale e le fasce di garanzia

A Roma si prospettano disagi non solo per i pendolari dei treni, ma anche per quelli che utilizzano bus e metro. Per quanto concerne Atac, lo sciopero proclamato durerà 4 ore: dalle ore 8:30 fino alle 12:30. Da prima di questa ora e da dopo la situazione del trasporto pubblico connesso alla rete, non dovrebbe subire disagi. Ricordiamo che lo stop del trasporto pubblico riguarda anche i collegamenti eseguiti da altri operatori in sub-affidamento.

Le stazioni metro che resteranno aperte tra le 8:30 e le 12:30 non saranno comunque totalmente fruibili. Infatti, non è garantito il corretto funzionamento di scale mobili, ascensori e montascale; ma anche delle biglietterie. Non dovrebbe subire ripercussioni il servizio di parcheggi di interscambio, che rimarranno aperti anche in queste 4 ore di sciopero.

A rischio saranno dunque bus, tram, metropolitane e ferrovie della Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Il servizio sarà comunque operativo nelle fasce di garanzie, che iniziano dal regolare svolgimento delle corse fino alle 8:30 per poi riprendere dalle 12:30 in poi. Il primo venerdì di dicembre 2021 sarà dunque ricordato per il black friday del trasporto pubblico in tutta Italia. Potrebbero seguire aggiornamenti in caso di novità sullo svolgimento.

Le motivazioni e lo sciopero riguardante Cotral

Il prossimo 3 dicembre 2021 l’organizzazione sindacale Ugl ha proclamato uno sciopero di 4 ore con astensione dalle prestazione lavorative

dalle ore 8:30 alle ore 12:30Saranno garantite tutte le corse fino alle 8:30 e alla ripresa del servizio dalle 12:31.

Tutte le informazioni sulla modalità di sciopero saranno disponibili sul sito internet cotralspa.it e sull’account Twitter@BusCotral.

Di seguito le motivazioni poste a base della vertenza dalla organizzazione sindacale:

  • per la discriminazione in essere tra lavoratori in possesso e non di green pass
  • per le intimidazioni e le ritorsioni che stanno verificandosi vista l’autonomia decisionale lasciata alle aziende per stabilire le procedure aziendali in materia di applicazione del green pass
  • per il mancato rispetto della tutela dei lavoratori – anche se le norme prevedono limiti al potere disciplinare del datore di lavoro, si stanno verificando casi di gravi violazioni
  • per la possibilità che i tamponi per la certificazione verde siano elargiti gratuitamente a tutti i lavoratori interessati per far rispettare alle aziende il loro obbligo determinato dalla legge 81/08 di sorveglianza sanitaria e prevenzione per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro
  • perché la situazione del trasporto pubblico locale che si prospetta è a dir poco surreale: si richiede l’obbligatorietà di un green pass a chi conduce il mezzo, ma non a chi ne fruisce
  • per l’assente tutela agli operatori front line vittime degli effetti post covid
  • per la non applicazione nella maggior parte delle aziende del settore mobilità dell’Art. 1.2 punto b secondo alinea dell allegato al DPCM del 12-10-2021 in GU n. 244 il 14.-10-21 parte integrante del DL 127 del 21- 09-21.

Al precedente sciopero di 4 ore dell’Ugl dell’8 giugno 2018 ha aderito il 4,4% dei dipendenti in servizio nella fascia oraria interessata dall’agitazione.

Scrivi un Commento

7 − 3 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy