Casilina News
Basket

Serie C Gold. Palestrina fa due su due nei match casalinghi: battuta la Tiber Basket Roma per 69-65

Al Palaiaia di Palestrina va in scena la sfida tra Pallacanestro Palestrina e Tiber Basket Roma, che si presenta con coach Santucci Pierluigi in panchina al posto di Polidori, e valida per la terza giornata di campionato del girone B di serie C Gold laziale 2021/2022.

La partita

Partita che si apre col minuto di silenzio osservato dalle due squadre in ricordo di coach Nico D’Alessio. Pronti via, subito un parziale di 5-0 della Tiber Basket Roma, con Ricciardi, che costringe il coach dei casilini, Roberto Bernassola, a chiamare time out, dopo solo un minuto e 42 secondi di gioco, nel tentativo di spezzare il ritmo avversario. Un primo quarto con molti errori per entrambe le compagini: i primi due punti per Palestrina, arrivano dopo quattro minuti di gioco con Rischia, che con Serino è il più reattivo dei suoi (a fine partita fanno registrare 45 punti in due).

Per i romani troviamo il solito Bistarelli: sempre sul pezzo e aggressivo. Sua la tripla allo scadere dei 24 secondi all’ottavo minuto di gioco. Serino mette a segno tre punti importanti: 1 su 2 ai liberi e poi realizza dal campo, portando i suoi a -5 (8-13). Nell’ultima azione utile però, i ragazzi di coach Santucci aumentano il divario, chiudendo la prima frazione con il punteggio di 8-15, dopo il tiro realizzato da Algeri.

Gli ospiti sono i primi a segnare anche nel secondo quarto, andando a segno con Cullar, autore di una buona partita. Mentre per Palestrina a segno il solito Serino, che con Mattarelli tengono i casilini a -7 (12-19), facendo chiedere al coach ospite il suo primo time out. A metà frazione di gioco, complice una Palestrina più intensa e una Tiber che commette qualche errore di troppo, la partita si porta punto a punto.

25-27 con poco più di tre minuti ancora da giocare, e la squadra di casa già in ”bonus”. Balboni sigla la tripla del sorpasso (28-27), ma i padroni di casa realizzano i tre punti di Serino ricacciando indietro gli ospiti, e portando Palestrina a +4. Alla tripla di Rischia risponde poi, Dalsasso con la tripla sul fil di sirena, chiudendo la seconda frazione di gioco sul 34-32, facendo presagire una partita ancora apertissima.

Rischia #5

Si riprende con un canestro di Bistarelli che porta il punteggio in parità (34-34). Dopo una serie di canestri ”botta e risposta”, a 7 minuti e 35 secondi siamo ancora pari (39-39) dopo le triple realizzate una per parte: con Padovani prima e Rischia poi. Il gioco continua ancora con le due squadre punto a punto. La tripla di Ricciardi e i due punti di Meschini portano gli ospiti a +7 (46-53). A un minuto dalla fine, il tabellone recita 48-54, ma i due liberi di Rossi e i quattro punti in contropiede di Cullar fanno chiudere il quarto sul 50-58.

Serino #8

Ultimo giro di orologio con i primi due punti realizzati ai liberi da Balboni dopo 113 secondi di gioco, trascorsi senza che nessuna delle due squadre sbloccasse il punteggio. Palestrina fa registrare a referto un parziale di 14-0 rimettendo la testa avanti (64-58) con 4 minuti ancora da giocare e il duo Rischia-Serino sugli scudi, a cui si aggiunge anche Cara. Male i romani in quest’ultimo quarto: solo 7 punti a referto. Ultimo minuto e mezzo di partita con molta tensione da entrambe le parti. I tre punti di Cara e i due liberi di Serino, mettono la parola fine al match, contro una Tiber mai doma.

Da qui in poi Palestrina gestisce i ritmi e sigla con la coppia di lunghi i punti della tranquillità lasciando agli avversari 7 punti nell’ultimo quarto, compreso il canestro di Ricciardi a pratica ormai archiviata.

Degli ospiti l’ultimo canestro della gara, che vanno a segno con Ricciardi, chiudendo la partita con il punteggio di 69-65. Seconda vittoria stagionale per Palestrina che col cuore si porta al terzo posto in classifica.

Le dichiarazioni di coach Bernassola a fine gara

”È stata una vittoria difficile, sofferta. Venivamo da una brutta partita, in cui non eravamo andati bene, soprattutto difensivamente. Serviva portarla a casa in tutte le maniere. Come è andata, ci sono tante cose, tanti aspetti da migliorare, però oggi l’importante era vincere. Andiamo al turno di riposo, con due vittorie e una sconfitta. Abbiamo due settimane per lavorare sugli aspetti che servono”. Queste le parole del tecnico Bernassola a fine gara.

New season

La Pallacanestro Palestrina può contare ancora una volta sul fattore campo: vinti entrambi i match casalinghi. Il derby con Valmontone all’esordio di campionato e la sfida di ieri sera con la squadra romana. Persa invece il match con Grottaferrata in trasferta nella seconda giornata di campionato. ”Per le potenzialità di squadra che abbiamo siamo un pochino sotto i nostri standard. Da quello che ho visto, guardando partite su internet o anche le partite che abbiamo giocato, ci sono due squadre che sono più attrezzate delle altre. Sono Grottaferrata e Viterbo, e poi una serie di squadre che si equivalgono”. Come dichiarato dall’allenatore arancioverde sull’inizio di campionato dei suoi ragazzi. E continua: ”Noi, se lavoriamo in una certa maniera, possiamo posizionarci, sotto queste due e lottare tranquillamente per terzo-quarto posto”.

Tabellini

Pallacanestro Palestrina: Cara 5, Mastropietro, Rischia 25, Serino 20, Balboni 8, Colagrossi 2, Moretti, Greco, Rossi 4, Aimaretti 3, Mattarelli 2, Marchionne. Coach: Bernassola, Ass. Chiapparelli

Tiber Basket Roma: Niccolai 4, Algeri 4, Dalsasso 7, Bistarelli 11, Tiburzi ne., Gentile ne., Ricciardi 16, Romanelli ne., Meschini 3, Padovani 8, Cullar 12. Coach: Santucci, Ass. Donati

Parziali: 8-15/ 26-17/ 16-26/ 19-7

Prossimo appuntamento per la Pallacanestro Palestrina che nella prossima giornata, avrà il turno di riposo, sarà il 14 novembre in trasferta al Palariccucci, contro Civitavecchia. Avversario nella prossima giornata proprio della Tiber Basket Roma.