Casilina News
Attualità

ASL Roma 5. Firmato il protocollo operativo sulla violenza di genere

ASL Roma 5. Firmato il protocollo operativo sulla violenza di genere

Firmato questa mattina dal Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Velletri, Giancarlo Amato, e dal direttore generale ASL Roma 5, Giorgio Giulio Santonocito, il “Protocollo Operativo sulla violenza di genere”. Presenti l’assessore regionale alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D`Amato e i sindaci del Distretto.

Le dichiarazioni di Eleonora Mattia, Presidente IX Commissione Pari Opportunità del Consiglio Regionale del Lazio

“Bene la sottoscrizione del Protocollo odierno che, aggiungendosi al precedente con la Procura di Tivoli, rappresenta un’opportunità strategica per allargare al distretto di Colleferro servizi e buone pratiche sul tema del contrasto alla violenza di genere. È importante fare rete tra istituzioni e associazioni attive sul territorio garantendo una sinergia tra Procura, servizi sanitari e ospedalieri, centri antiviolenza e sportelli al fine di garantire a ogni donna che ne abbia bisogno il massimo supporto possibile. I presidi territoriali devono essere pronti a riconoscere, accogliere, contrastare e prevenire la violenza in ogni sua forma e per far sì che questo diventi realtà serve collaborazione inter-istituzionale, formazione e consolidamento della rete territoriale” dichiara Eleonora Mattia, Presidente IX Commissione Pari Opportunità del Consiglio Regionale del Lazio

“Dedichiamo questa giornata a Maria Manciotti, vittima di femminicidio di Segni, e a tutte le donne che non sono state credute, non hanno trovato la porta aperta per chiedere aiuto o il cui grido non è stato ascoltato. Il Protocollo siglato oggi – continua Mattia – è un impegno a mettere in campo ogni energia affinché il personale socio-sanitario e giudiziario sia preparato a intercettare ogni segnale di violenza e indirizzare le vittime in un percorso di liberazione. Soprattutto è un impegno affinché nessuna donna che subisce violenza si senta sola, in particolare quando si trova dentro un Tribunale o in un Ospedale pubblico”.

LEGGI ANCHE – ASL Roma 5. Progetto di sostegno psicologico e di psicoterapia breve per gli adolescenti

Tra gli impegni previsti dal Protocollo di Intesa una piattaforma online come collegamento tra le varie istituzioni coinvolte, l’individuazione di azioni specifiche per la prevenzione della violenza e la protezione delle vittime anche minori, la condivisione delle buone pratiche a livello territoriale.

“Ringrazio ancora – conclude – il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Velletri, Giancarlo Amato, e il direttore generale ASL Roma 5, Giorgio Giulio Santonocito, per la sensibilità dimostrata e l’impegno profuso affinché il Protocollo si declini nella realtà del quadrante”

Scrivi un Commento

3 × quattro =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy