Casilina News
Attualità

Valter Mainetti e la promozione dell’arte antica: i discendenti di Augusto

valter mainetti discendenti di augusto

La Fondazione Sorgente Group di Valter Mainetti e della moglie Paola è un enorme punto di riferimento per gli amanti dell’arte antica, e non solo. L’obiettivo della Fondazione è di riportare in Italia alcuni pezzi da inserire nella Collezione, in modo tale da aumentare il prestigio culturale del nostro paese. Basti pensare all’impegno profuso da parte di Mainetti nel recuperare i discendenti di Augusto, che oggi sono esposti in modo permanente al Museo Ara Pacis di Roma.

I ritratti dei discendenti di Augusto esposti al Museo Ara Pacis

Augusto è stato il Primo Imperatore di Roma, e tutt’oggi è una figura di riferimento, dal momento in cui è stato un promotore di pace. E se da una parte gli intrighi della politica attuale ci sembrano fuori da ogni schema o logica, non è nulla di nuovo sotto il sole, per usare una citazione del passato: “ciò che è stato sarà e ciò che si è fatto si rifarà”. Insomma, anche ai tempi di Augusto ci sono stati intrighi a palazzo, con lo scopo di detenere il potere. Tuttavia, sappiamo molto bene che i matrimoni che combinò Augusto avevano uno scopo nobile: non solo assicurare la prosperità dell’Impero, ma anche portare alla nota “Pax Augusta”.

La Collezione Gens Iulia, in cui sono presenti i discendenti di Augusto, è un’enorme occasione per tornare indietro nel tempo, approfondire una storia che, in realtà, è più attuale che mai. I ritratti, ovvero le copie in gesso, possono essere ammirati al Museo Ara Pacis. È il momento perfetto per avvicinarci alla discendenza giulio-claudia. La storia qui prende forma attraverso i volti del passato, suggestivi ed emozionanti: un percorso attraverso l’arte che tutti dovrebbero fare almeno una volta nella vita.

Valter Mainetti, promotore dell’arte antica: il sostegno del Ministero della Cultura

Il Ministero della Cultura ha scelto di inserire la Fondazione Sorgente Group fra gli enti che possono beneficiare del 5 x 1000, in modo tale da promuovere il recupero del patrimonio archeologico italiano. Non è stato solo un grande riconoscimento, ma anche un aiuto e un sostegno importante verso un settore quasi sempre sottovalutato, anche se non dovrebbe essere così. Investire sulla divulgazione artistica significa promuovere un continuum tra il passato e il presente, per un futuro migliore.

“L’arte del passato rappresenta la storia delle nostre origini, della nostra crescita culturale e questo suscita sempre grande emozione e curiosità nei confronti della scoperta. La Fondazione Sorgente Group, ricevendo il 5 x 1000, continuerà a far crescere nel pubblico anche il desiderio di visitare e scoprire nuovi capolavori in una Collezione che è ancora in divenire.”

Il profondo significato dell’arte: come ci aiuta oggi

Lo scopo dell’arte è estremamente nobile, e non dobbiamo mai dimenticarlo. La storia è una maestra, spesso anche dura, perché con i suoi insegnamenti possiamo capire come cambiare la situazione attuale, evitando di rifare alcuni errori. Ed è lo stesso Valter Mainetti che ha spiegato l’importanza di non sottovalutare quanto possa essere fondamentale recuperare l’arte antica, o pezzi di collezioni ormai andati perduti, per analizzarli e per renderli gratuiti al pubblico, così da poter fare un tuffo indietro nel tempo.

“Acquistare un’opera d’arte, dopo un’attenta analisi artistica, un accurato accertamento della sua provenienza storicizzata, per poterla così portare in Italia, grazie alla Fondazione, e poi poterla far conoscere agli archeologi e al grande pubblico, per farla di nuovo riemergere e renderla visibile, mi riempie sempre di grande soddisfazione”, aveva svelato Valter Mainetti in un’intervista a Radio Colonna. Mediante le sue parole, possiamo comprendere pienamente quanto sia importante sentirci partecipi del recupero dell’arte antica. Per non dimenticare chi siamo stati, chi siamo oggi e chi saremo in futuro.

Scrivi un Commento

tredici − undici =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy