Casilina News
Cronaca

Roma, malamovida. Arresti e denunce: ecco cosa è successo nelle varie zone della Capitale

Roma, malamovida. Arresti e denunce: ecco cosa è successo nelle varie zone della Capitale

Nel corso di un servizio di controllo per arginare fenomeni di malamovida, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma ha disposto per il fine settimana accurati controlli nelle varie zone interessate dal fenomeno.

Denunce e arresti: ecco l’intervento dei Carabinieri

Nella notte, a Campo de Fiori un turista inglese di 25 anni è stato denunciato dai Carabinieri per danneggiamento perché dopo essersi calato nella locale fontana aveva provocato il danneggiamento del sistema di riciclo dell’acqua, senza interessare, per fortuna, la struttura storico-architettonica del monumento.

Nel quartiere storico di Trastevere i Carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato un 19enne romano subito dopo aver sottratto – strappandola dal collo – una collana in oro ad uno studente coetaneo di Civitavecchia. Nell’intera area trasteverina i Carabinieri hanno inoltre identificato circa 300 persone, di cui 21 con precedenti.

Un barista, con attività in via Tiburtina, a San Lorenzo, accusato di avere venduto bevande alcoliche a 6 minori degli anni 16, è stato invece denunciato e sanzionato dai Carabinieri.  Altro bar di via dei Volsci è stato invece sanzionato per la vendita di bevande alcoliche oltre orario consentito. Sempre a San Lorenzo sono state controllate altre 2 attività commerciali; 182 persone, di cui 10 con precedenti.

LEGGI ANCHE – Roma. Ondata di arresti per spaccio e furti in varie zone della Capitale: i dettagli

In via Goito i Carabinieri hanno arrestato un cittadino tunisino di 36 anni bloccato subito dopo essersi impossessato di una collana d’oro, va dal collo di un turista tedesco.

Gli arrestati in flagranza saranno accompagnati presso le aule di piazzale Clodio per essere giudicati con il rito direttissimo.

Scrivi un Commento

15 − 5 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy