Casilina News
Cronaca

Monti Tiburtini. Litigano vicino al bar e poi, entrambi feriti, si incontrano di nuovo al pronto soccorso e ricominciano a picchiarsi

Pontecorvo. Maltratta la moglie dal 2013: arrestato 48enne

Ieri pomeriggio i Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante hanno arrestato un 48enne romano, resosi responsabile dei reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate, minaccia aggravata e porto non giustificato di oggetti atti ad offendere.

L’episodio

I Carabinieri erano intervenuti nel pronto soccorso dell’ospedale “Sandro Pertini”, a seguito di una segnalazione al “112 N.U.E.”, per una lite in corso tra due persone.

Il primo a giungere al pronto soccorso era stato un 43 enne, ferito dopo avere avuto una violenta discussione con un suo conoscente davanti ad un bar in via dei Durantini.

Mentre si trovava in attesa di essere visitato, il 43enne ha visto giungere nella stessa struttura ospedaliera la persona con cui aveva litigato, un romano di 48 anni già conosciuto alle forze dell’ordine, che, alla sua vista, ha ricominciato a minacciarlo, lanciandogli contro una bottiglia di vetro, prima di essere allontanato dal personale sanitario, che ha allertato i Carabinieri.

Mentre il ferito stava descrivendo ai militari giunti sul posto quanto era accaduto poco prima, il contendente è giunto nuovamente al pronto soccorso, questa volta trasportato da un’autoambulanza, dopo essere rimasto coinvolto in un sinistro stradale mentre era alla guida della propria vettura.

Anche questa volta, in presenza dei Carabinieri, alla vista del 43enne, ha dato nuovamente in escandescenze e lo ha minacciato, tentando l’ennesima aggressione. Questa volta, però, c’erano i Carabinieri presenti che lo hanno bloccato: il 48enne ha opposto una vigorosa resistenza, prima di essere definitivamente arrestato.

Ponte Mammolo, giovane rapinato da due persone vicino via Monti Tiburtini. Uno è stato fermato: si cerca il complice

Sottoposto a perquisizione personale, l’arrestato è stato trovato in possesso di un coltello di piccole dimensioni; contestualmente, è stato sottoposto alle analisi del sangue che hanno permesso di accertare che l’uomo si trovava alla guida del veicolo in stato di alterazione dovuta ad assunzione di sostanze alcoliche e stupefacenti, motivo per cui è stato anche sanzionato, ex art 186 e 187 C.d.s., dal personale della Polizia Locale di Roma Capitale, intervenuto per i rilievi del sinistro in cui era rimasto coinvolto.

La vittima delle reiterate aggressioni si trova tuttora precauzionalmente ricoverato per un trauma contusivo alla testa e la frattura delle ossa nasali. L’arrestato, invece, è stato trattenuto in camera di sicurezza, in attesa del rito direttissimo.

Scrivi un Commento

4 × 3 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy