Casilina News
Attualità

12 marchi di latte fresco richiamati cautelativamente per presunta presenza di sostanze inibenti

12 marchi di latte fresco richiamati cautelativamente per presunta presenza di sostanze inibenti

Il ministero della Salute, oggi 9 settembre, ha pubblicato il richiamo in via precauzionale di 12 marchi di latte fresco pastorizzato parzialmente scremato venduto con i marchi Bianco Friuli, Cadoro, Latte Carso, Latteria Coderno, Latte Vivo, e Mungi e Bevi, per la “presunta presenza di sostanze inibenti”.

Si definiscono tali le sostanze ad azione antimicrobica o batteriostatica, come gli antibiotici. I prodotti interessati dal provvedimento sono stati distribuiti in bottiglie o cartoni in formato da 1 litro e, solo per quanto riguarda i marchi Latte Vivo, Lessinia e Blanc, da 500 ml, con la data di scadenza 12/09/2021, corrispondente al lotto di produzione. Le bottiglie di latte fresco richiamate, di tutti i marchi coinvolti, sono state prodotte dall’azienda Latte Vivo Srl nello stabilimento di via Lombardia 2 a Tavagnacco, in provincia di Udine (IT 06 33 CE).

A scopo precauzionale, Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, raccomanda alle persone di non consumare il latte fresco con i marchi e la data di scadenza segnalata e restituirlo al punto vendita d’acquisto.

Scrivi un Commento

2 × 5 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy