Casilina News
Sagre

Marino, tradizione e folclore nella domenica della sagra

Tutto è pronto a Marino per accogliere gli ospiti, che si preannunciano numerosi anche quest’anno, per domenica 2 ottobre, in occasione della 92^ Sagra dell’Uva, nella cittadina castellana, a soli 20 chilometri da Roma, per assaporare le caratteristiche atmosfere medioevali del suo centro storico e gustare il suo prodotto principe: il vino. Come è noto la Sagra si svolge nella prima domenica di ottobre ed è la festa più importante di Marino, la più antica, nel suo genere, in Italia, conosciuta in tutto il mondo per la celebre canzone “Nannì” di Ettore Petrolini.  Ideata nel 1925 dal poeta romanesco Leone Ciprelli, al secolo Ercole Pellini,  nella Sagra si fondono due momenti ugualmente importanti: quello sacro e quello profano attorno ai quali ruotano tutte le iniziative poste in essere per i festeggiamenti.

Questi gli appuntamenti istituzionali della mattina di domenica 2 ottobrela S. Messa alle ore 9,30 nella Basilica di S. Barnaba e, successivamente la solenne Processione storica con la statua della Madonna del SS. Rosario e la partecipazione delle Confraternite.

Iniziative alle quali hanno assicurato la loro presenza oltre al Sindaco e agli Assessori comunali,  importanti autorità istituzionali quali il Sindaco di Ciampino Giovanni Terzulli, il Sindaco di Rocca di Papa Emanuele Crestini, il Vice Sindaco di Rocca Priora Federica Lavalle, il Presidente del Consiglio Comunale di Nettuno Giuseppe Nieri, il Consigliere Comunale delegato Francesco Giusto per Grottaferrata unitamente ai rappresentanti del IV Municipio di Roma Assessore alle Politiche Sociali Rolando Proietti Tozzi e dell’XI Municipio Assessore all’Urbanistica Luca Mellina. Saranno presenti altresì le autorità militari territoriali (Carabinieri, Guardia di Finanza) e le Forze dell’Ordine locali (Polizia di Stato e Carabinieri).

Avremo anche il piacere di ospitare alcuni rappresentanti di Comuni più lontani con i quali esiste un legame storico in virtù dei Colonna e della Battaglia di Lepanto tra le quali spicca non una delegazione ufficiale ma una rappresentanza della Protezione Civile del Comune di Arquata del Tronto colpito dal recente terremoto.

Nel pomeriggio alle ore 15,30 si snoderà per le vie della città il tradizionale Corteo Storico in costume, curato dalle Associazioni Arte e Costumi Marinesi, Lo Storico Cantiere insieme al Gruppo Sbandieratori de Lo Scudo di Lepanto che rievocherà il ritorno vittorioso di Marcantonio Colonna, quest’anno impersonato dal marinese Armando Giudice (mentre nel Corteo di Lunedì 3 ottobre sfilerà un altro marinese Emanuele De Nicola).

A seguire alle ore 17,30 il cosiddetto “Miracolo” delle fontane che danno vino con distribuzione gratuita di uva. Complessivamente 70 quintali di uva e 1.200 litri di vino sgorgheranno dalle seguenti fontane: le due monumentali di piazza Matteotti (Fontana dei Mori)  e di piazza San Barnaba (Fontana del Tritone) e da quella allegorica allestita a  Borgo Garibaldi.

Alle ore 18,00 sarà la volta  della sfilata del  Filarmonico “E. Ugolini” con il Gruppo Majorettes Diamond e del Gruppo folcloristico Volemose Bene.

Per finire Jazz & Blues al Ninfeo di Villa Desideri e il recital-spettacolo “Quando c’era Nerone” a piazza Farini.

Corteo, miracolo e tanto altro si ripeteranno anche nella giornata di lunedì 3 ottobre, detta la “Sagra dei marinesi”, che culminerà con il concerto del BANCO DEL MUTUO SOCCORSO alle ore 21,00 in piazza San Barnaba.

Scrivi un Commento

diciassette − 7 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy