Casilina News
Cronaca

Via Aurelia e Pigneto. Arrestati due ricercati: uno è accusato di aver ucciso la nonna in Germania

roma umberto I manifestante no vax

La polizia di prevenzione, la polizia giudiziaria e la cooperazione internazionale di polizia, lavorando in perfetta sinergia e grazie al potenziamento dei servizi info-investigativi, hanno permesso la cattura di 2 persone ricercate in ambito europeo.

Il potenziato controllo del territorio, svolto anche tramite sistematiche verifiche presso le strutture ricettive (alberghi, B&B, affittacamere, ostelli, campeggi, aree sosta camper, ecc,) coordinate dalla Sala Operativa della Questura, ha consentito di scovare un uomo, tedesco 27enne, che solo pochi giorni fa aveva ucciso la nonna in una località tedesca vicino alla città di Ankum.

A fermarlo, in un campeggio lungo la via Aurelia, sono stati gli investigatori della Squadra Mobile. I poliziotti hanno anche sequestrato l’auto con cui il fuggitivo aveva raggiunto la Capitale.

A poche ore di distanza è stato rintracciato un altro ricercato, questa volta alloggiato in un albergo al Pigneto. I controlli hanno condotto una pattuglia del commissariato Porta Maggiore a bloccare un uomo, romeno di 47 anni, nella sua stanza. Su di lui pendeva un mandato di arresto europeo emesso dalla Romania per i reati di percosse e disturbo dell’ordine pubblico.

Durante le perquisizioni i poliziotti hanno trovato 2 targhe nell’auto in uso al 47enne che sono state sequestrate e sulle quali sono tuttora in corso gli accertamenti.

Entrambi i ricercati sono stati portati in carcere a disposizione della Magistratura.

Foto di repertorio 

Scrivi un Commento

tre × 5 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy