Casilina News
Cronaca

Frosinone, scavalca la recinzione e rompe il vetro per rubare: ladro scoperto dalle telecamere di videosorveglianza

infernetto rapina tabaccheria colpo pistola

Ieri pomeriggio, a Frosinone, personale del Comando Stazione Carabinieri Frosinone Scalo e del locale Comando Compagnia Carabinieri, traeva in arresto,  un 45enne di Frosinone, , già noto alle Forze di Polizia per reati contro il patrimonio e la persona, poiché  resosi responsabile, in  flagranza,  del reato di “furto”.

I dettagli

L’uomo, dopo aver scavalcato una recinzione e rotto il vetro di una finestra, si introduceva all’interno di un appartamento, approfittando della momentanea assenza dei proprietari. Tuttavia, non aveva fatto i conti con la presenza di un impianto di videosorveglianza, collegato ad un allarme, che da remoto permetteva al proprietario di casa di vedere i suoi movimenti, consentendo di allertare i Carabinieri di Frosinone e di fornire loro una dettagliata descrizione del malvivente.

Gli inquirenti, quindi, hanno potuto visionare  a tutte le fasi del colpo, riconoscendone senza ombra di dubbio l’autore del furto, già molto noto alla giustizia. Le immediate ricerche permettevano di rintracciare in brevissimo tempo l’arrestato a bordo di una bicicletta che a seguito di accertamenti risultava anch’essa rubata.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Stazione di Frosinone in attesa della celebrazione dell’udienza con rito direttissimo prevista per la mattinata odierna presso il Tribunale di Frosinone.

LEGGI ANCHE – Pusher nei guai a Isola del Liri. Perquisito nella casa in città non trovano nulla, ma la perquisizione nella sua casa di Frosinone fa rinvenire quasi 30mila euro in contanti

Nell’ultimo mese complice anche la stagione estiva che porta i cittadini via dalle loro abitazioni per raggiungere le località di villeggiatura, si è alzata l’attenzione dei Carabinieri del capoluogo ciociaro che hanno messo in campo numerosi servizi, anche con autovetture civetta, al fine di prevenire la commissione di altri furti.