Casilina News
Cronaca

Sventati furti e arrestati cinque rapinatori in diverse zone della Capitale

San Lorenzo. Furto con strappo ai danni di un minore: arrestato 30enne

Massima attenzione sui controlli in strada. Potenziate le attività di prevenzione, ad opera delle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e delle autoradio dei Commissariati, ma anche i successivi accertamenti info-investigativi. In poche ore sono stati arrestati 5 soggetti.

I fatti

In zona Torpignattara si era già introdotto all’interno di due cortili di edifici differenti. E’ stato poi sorpreso dagli agenti del commissariato di zona, diretto da Daniele Pompei, intervenuti prontamente  mentre tentava di scavalcare il cancello di un’altra abitazione. L.H., 24 anni originario del Marocco, alla vista dei poliziotti arrivati tempestivamente, ha provato a scappare minacciandoli con una siringa. Bloccato anche grazie alla collaborazione di una pattuglia del commissariato Porta Maggiore, il giovane ha gettato a terra due telefoni cellulari. Perquisito è stato trovato in possesso di 100 euro e documenti. Partendo dalle impronte lasciate sul terreno dal ragazzo, i poliziotti sono riusciti a risalire alle vittime dei 2 furti, ai quali sono stati restituiti rispettivamente i due telefoni cellulari, 100 euro e i documenti che aveva sottratto alla vittima, un cittadino albanese nel corso del furto. L.H., già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato per rapina.

Nel corso di specifici e mirati servizi in abiti civili da parte degli agenti del V Distretto Prenestino, diretto da Roberto Arneodo, finalizzati al contrasto dei furti nel quartiere Centocelle, i poliziotti hanno notato in via Tor De Schiavi un giovane scendere dallo scooter sul quale viaggiava insieme ad un’altra persona e tentare di scardinare il  blocco di accensione di un motoveicolo posteggiato. Dopo essersi qualificati come agenti di polizia il giovane ha gettato a terra un cacciavite e ha provato a raggiungere il  complice che lo stava aspettando sul motorino. Bloccato C.M, con precedenti di polizia, già sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di Roma e all’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria, è stato arrestato per tentato furto. Sequestrati un cacciavite, una chiave a brucola e una chiave esagonale.

E’ successo domenica notte. Un 28enne che aveva appena prelevato al bancomat è stato avvicinato da un uomo che prima gli aveva chiesto aiuto o dei soldi poi, al suo rifiuto, gli ha sferrato un pugno sul volto. Riuscita a divincolarsi la vittima ha acceso il motore dell’auto e ha contattato il 112. Ad intervenire a seguito della segnalazione per la tentata rapina, una pattuglia del X Distretto Lido di Roma diretto da Antonino Mendolia. I poliziotti, grazie al riconoscimento da parte della stessa vittima del responsabile dell’aggressione, hanno bloccato immediatamente l’uomo sul Lungomare Paolo Toscanelli.

34enne, romano, con a carico numerosi precedenti di polizia, D.A.L è stato arrestato per tentata rapina.

In zona Trilussa gli agenti del commissariato Trastevere, diretto da Manuela Rubinacci, hanno bloccato e arrestato per rapina un cittadino tunisino F.R.27enne, subito dopo aver strappato dal collo di un ragazzo una collanina in oro. Perquisito, è stato trovato in possesso di una seconda collanina provento di una precedente rapina. Entrambi gli oggetti sono stati  restituiti agli aventi diritto.

LEGGI ANCHE – Roma. Truffa del Rip-deal per un ammontare di circa 100mila euro: arrestato un 25enne

Gli agenti del commissariato Tuscolano, diretto da Fiorella Bosco, unitamente a quelli della Sezione Volanti, dirette da Massimo Improta, si sono diretti in via Livio Salinatore dopo una segnalazione, da parte della sala operativa, per un’aggressione ad un uomo al fine di portargli via del denaro. Dopo le prime informazioni utili fornite dalla vittima per risalire all’autore, che nel frattempo si era allontanato, i poliziotti si sono messi sulle sue tracce, rintracciandolo a poca distanza dal fatto. Non con poche difficoltà, a causa dell’atteggiamento aggressivo dell’uomo, gli agenti sono riusciti ad assicurarlo; L.M. 41enne albanese, dovrà rispondere dei reati di tentata rapina, resistenza e minacce a pubblico ufficiale.

Foto di repertorio

Scrivi un Commento

20 − 11 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy