Casilina News
Calcio

Serie A 2021-2022 archiviata a Roma si pensa all’anno prossimo

Serie A 2021-2022 archiviata a Roma si pensa all’anno prossimo

L’Inter è campione d’Italia per la diciannovesima volta. Scudetto ampiamente meritato dalla squadra di Conte, che salvo lasciare la prima parte del campionato ai “cugini” del Milan hanno poi con costanza primeggiato sbaragliando la concorrenza e vincendo con diverse giornate d’anticipo.

Campionato amaro per le due squadre della capitale, con qualche piccola gioia europea: la Roma in semifinale di Europa League e la Lazio finalmente nell’Europa dei grandi, eliminata poi dal Bayern Monaco dopo aver disputato un girone di tutto rispetto. Si ripartirà subito dopo gli europei di giugno e luglio con Mourinho sulla panchina giallorossa, ma con l’Inter sempre favorita.

Quanto può incidere Euro 2020?

Quando c’è una manifestazione per nazionali, solitamente gli equilibri nelle squadre di club sia prima che dopo si confondono un po’, dando vita a campionati come quello che abbiamo visto in Spagna o in Francia. Quest’estate, inoltre, non ci saranno una bensì due competizioni per nazionali, che impegneranno l’Europa e il Sud America.

L’11 giugno partiranno infatti i campionati europei, con diversi calciatori di Lazio e Roma impegnati con le rispettive nazionali, a cominciare dagli italiani Pellegrini, El Sharaawy, Spinazzola, Mancini e Cristante, mentre Zaniolo è ancora fuori per il recupero dall’infortunio.

Ma non solo sponda Roma: anche fra i biancocelesti ci saranno diversi protagonisti con l’Italia come il bomber Ciro Immobile e il capitano della Lazio Francesco Acerbi. Fra le due squadre, dovrebbero essere almeno cinque i giocatori per parte che partiranno per Euro 2020. Ciò influirà sicuramente sulla ripresa del campionato prevista per il 13 agosto 2021, praticamente poco più di un mese dalla finale dell’Europeo, che si tiene invece l’11 luglio a Londra.

Quanto può incidere il mercato?

L’arrivo di Mourinho a Roma in giallorosso, oltre a far lievitare articoli e interviste e ad aumentare leggermente le ambizioni europee della squadra capitolina, come dimostrano le quote aggiornate sulla Serie A di Betfair, farà molto probabilmente da catalizzatore per tanti calciatori, soprattutto quelli in cerca di riscatto.

Il profilo del calciatore giusto per la Roma, quindi, potrebbe essere un campione in cerca di riscatto dopo un momento non positivo, oppure un ragazzo fortemente motivato a fare il salto di qualità. A tal proposito, il mercato mette a disposizione un buon numero di discreti calciatori, a cominciare da Roberto Insigne, calciatore mancino dotato di ottima tecnica e autore di un buon campionato con il Benevento, atteso alla soglia dei 27 anni per il definitivo passaggio di categoria. Ma per acquisire un bomber di razza, la Roma deve guardare all’estero, forse proprio in Premier League, ultimo campionato in cui ha allenato Josè Mourinho.

Alla corte dei campioni d’Inghilterra del Manchester City è in scadenza Sergio Aguero, che potrebbe lasciare il regno di Sua Maestà dopo una stagione incredibile, ma disponibili sono anche l’eterno Olivier Giroud del Chelsea e il possente Andy Carroll, attualmente al Newcastle.


La Roma come priorità per presente e futuro deve pensare a un sostituto di Dzeko in attacco, anche per lasciare l’ottimo Borja Mayoral crescere ancora. Il sogno sarebbe Vlahovic della Fiorentina, riproponendo anche il percorso vincente che portò Batistuta dai viola a conquistare lo scudetto in giallorosso. La sponda bianco celeste di Simone Inzaghi ha sicuramente bisogno di qualche ritocco in difesa, ma è il portiere quella che sembra la necessità principale: un sostituto di Reina, 40 anni nel 2022, visto che il rapporto di Inzaghi con Strakosha si è completamente arenato, è un tassello fondamentale per continuare a rimanere nelle zone calde della Serie A e giocarsi l’accesso alle competizioni europee.

Scrivi un Commento

3 − due =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy