Casilina News
Cronaca

Aventino. Mentre la ex lo denuncia per stalking, lui si presenta sotto casa: arrestato

Ferentino. Malmena e minaccia di morte la compagna: arrestato 31enne. Nei guai anche un 35enne evaso dagli arresti domiciliari

I Carabinieri della Stazione di Roma Aventino hanno arrestato un romano di 63 anni, con l’accusa di atti persecutori nei confronti della ex moglie.

Ieri mattina, 18 maggio 2021, la vittima si è presentata presso gli uffici della Stazione di Roma Aventino, accompagnata dalla sorella, per denunciare le azioni vessatorie che stava subendo dall’ex marito.

La vicenda

La donna ha raccontato ai militari di essersi separata da circa un anno a causa della forte gelosia dell’uomo, al punto da farle perdere il lavoro. Anche l’attuale datore di lavoro è stato costretto a denunciare l’ex marito della donna, perché lo perseguitava. L’uomo accusava la ex di avere delle relazioni con gli uomini per cui lavorava, costringendola ad informarlo dei suoi spostamenti e le controllava continuamente il cellulare.

A volte l’uomo si pentiva dei suoi atteggiamenti e si giustificava dando la colpa all’abuso di alcool. Dopo un grave episodio avvenuto a dicembre scorso, dove l’uomo picchiò la moglie davanti alla madre, sembrava che si fosse calmato. Invece da alcuni giorni l’uomo aveva ripreso a minacciarla telefonicamente, con messaggi e incursioni sotto casa perché la voleva rivedere.

LEGGI ANCHE – Roma. Controlli serrati anti-Covid in diverse zone della Capitale: ecco cosa emerge

La donna fortemente provata da questi atteggiamenti che le hanno provocato un forte stato di ansia e paura, temendo per la sua incolumità, tanto da aver modificato le proprie abitudini, si è decisa a denunciarlo. Nello stesso momento in cui la donna stava presentando la denuncia in caserma, è stata avvisata telefonicamente dalla madre che l’ex marito stava bussando insistentemente alla porta di casa. Così i Carabinieri hanno inviato subito una pattuglia sul posto e hanno bloccato lo stalker mentre scendeva le scale. Condotto in caserma, l’uomo è stato poi arrestato e trattenuto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di essere collocato in una struttura carceraria.

Foto di repertorio

Scrivi un Commento

4 − due =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy