Casilina News
Attualità

Crescita personale: da dove partire?

Crescita personale: da dove partire?

Cos’è la crescita personale?

Negli ultimi tempi si sente spesso parlare di crescita personale. Forse ne abbiamo sentito parlare anche noi. In realtà, questo è un argomento molto vasto e che abbraccia tantissimi campi differenti. Basta digitare su internet la query “libri per la crescita personale” per rendersi conto di quanti soggetti svariati vengono presi in esame.

Tra gli argomenti più ricercati vi sono lo sviluppo di buone abitudine, il raggiungimento della felicità, la massimizzazione della memoria, il saper raggiungere i proprio obiettivi, diventare bravi oratori… e tanti altri. Perché interessarsi di questo argomento?

Perché ognuno di noi può decidere se imparare dalla propria esperienza, ma anche dall’esperienza e dalle ricerche effettuate da altre persone. Quest’ultima prospettiva ci permette di arricchire la nostra visione delle cose, ci offre una gamma di approcci diversi per affrontare uno determinato problema, arricchendo così la nostra riserva di strumenti per affrontare al meglio la vita.

I testi di crescita personale spesso si basano su ricerche di scienziati eminenti, che sono diventati dei veri esperti in un determinato campo e che non dispensano consigli sulla base di sensazioni o pregiudizi. Ma da dove dovremmo partire? Vediamo qualche utile suggerimento.

Come capire da dove partire

Innanzitutto analizziamo la nostra personalità e scriviamo su un foglio di carta quelli che sono i nostri punti di forza e quelli di debolezza. Fare questo lavoro preventivo ci permetterà di focalizzarci sugli aspetti su cui migliorare.

È anche vero che potremmo correre il rischio di essere poco obiettivi con noi stessi. Ecco perché potrebbe essere utile chiedere il parere ad un nostro caro amico di cui ci fidiamo. Una conversazione schietta, dove non c’è posto per la permalosità, potrebbe aiutarci a scoprire lati della nostra personalità di cui forse non eravamo ancora a conoscenza.

Un blog che può aiutarci a migliorare la consapevolezza di noi stessi è So di Non Sapere, dove potremo trovare tantissimi utili articoli e suggerimenti che ci aiuteranno ad aprire la nostra mente.

Ora pensiamo a quelli che sono i nostri obiettivi. Possono rientrare nell’ambito lavorativo o in quello della sfera personale. Indifferentemente da questo, pensiamo a quale obiettivo in particolare ci risulta difficile raggiungere e quale dei difetti evidenziati all’inizio è di reale impedimento. In questo modo ci sarà chiaro dove poter iniziare a lavorare.

Probabilmente ci rendiamo conto che il nostro problema principale è il perfezionismo, oppure la tendenza a procrastinare. Ecco fatto. Ora sappiamo quale tema affrontare per primo.

Naturalmente, per sviluppare determinate qualità o competenze, non basta leggere e mettere in pratica quello che è scritto in un libro. Dovremo lavorare sul nostro atteggiamento.

In particolare, l’umiltà e la curiosità sono i fili comuni che legano tutte le grandi personalità. Il desiderio e la consapevolezza che si ha sempre qualcosa di nuovo da imparare, e che chiunque ci sta di fronte probabilmente ci è superiore in qualcosa, ci renderanno persone aperte e predisposte per una continua e graduale crescita.

Scrivi un Commento

5 × 2 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy