Casilina News
Cronaca

Frosinone, aggressioni e violenze in famiglia: fermate due persone. Ecco cosa è successo

bracciano picchia compagna arrestato

I Carabinieri del N.O.R. – Sezione Radiomobile di Frosinone hanno tratto in arresto, in esecuzione di un’ordinanza del Tribunale di Sorveglianza di Frosinone, un 58enne del capoluogo responsabile della violazione del regime della detenzione domiciliare, nonché del reato di atti persecutori nei confronti della ex moglie.

Ecco tutti i dettagli

I militari operanti, a seguito di attività investigativa, hanno raccolto elementi indiziari a carico del predetto, responsabile di ripetute aggressioni ai danni della ex moglie nelle scorse settimane violando, inoltre, la detenzione domiciliare a cui era sottoposto. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, e secondo quanto disposto dal Tribunale di Frosinone, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone.

I Carabinieri della Stazione di Frosinone hanno dato esecuzione all’ordinanza applicativa della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare nei confronti di un giovane di Frosinone il quale è ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia ai danni dei genitori.

LEGGI ANCHE – Frosinone, da domenica 2 maggio tornano le isole pedonali con “A passeggio per 2 km”

I militari sono riusciti ad accertare come il 23enne, a causa di frenetica necessità di denaro per acquistare sostanza stupefacente, ha costretto il suo intero nucleo familiare a vivere in un perdurante stato di ansia e agitazione tale da costringerli a sporgere denuncia.

Scrivi un Commento

uno × uno =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy