Casilina News
Attualità

Plastic Free anche ad Artena: i volontari liberano dai rifiuti villa Borghese e l’area del mercato

Un appuntamento a settimana per raccogliere i rifiuti abbandonati nelle campagne e nei luoghi pubblici della città. È questo l’impegno preso da Victorina Vechu e da altri cittadini di Artena, che dal mese scorso cercano di liberare il territorio da bottiglie di plastica, cartacce, vecchi elettrodomestici e da rifiuti di ogni sorta disseminati e dispersi nell’ambiente da chi non ha ancora compreso i danni sociali e ambientali recati alla collettività.

Si danno appuntamento come singoli, come cittadine e cittadini, e anche come partecipanti di Plastic Free, un’associazione di volontariato attiva in tante parti d’Italia per sensibilizzare più persone possibili riguardo la pericolosità e le conseguenze negative della plastica, soprattutto quella monouso.

La raccolta dei rifiuti nella Villa Borghese e nella zona del mercato

“Volevo fare qualcosa per cambiare questa situazione. Sono anni che cerco di attivarmi per risolvere il problema dei rifiuti abbandonati, ma non sapevo come fare e da dove iniziare”, racconta a Casilina News Victorina Vechu, che da undici anni d Artena e non ha mai accettato l’idea di vedere il paese deturpato dall’immondizia sparsa ai bordi delle strade e negli spazi verdi. ” Ho conosciuto Plastic Free e ho deciso di diventare la referente per Artena. Tutto è nato molto spontaneamente, attraverso i social, tra amici conoscenze ci siamo dati appuntamento per raccogliere i rifiuti in alcune zone di Artena. E’ un piccolo contributo che vogliamo dare alla comunità per  vivere in un ambiente più sano”, continua Victorina Vechu.  Il gruppo è nato da poco, tra restrizioni e difficoltà dovute al Covid, recentemente ha organizzato due giornate di raccolta, una nella Villa Borghese, polmone verde di Artena e luogo importante (nonostante sia ancora una gigantesca proprietà privata) per la comunità, soprattutto perché è la sede che anima il Palio delle Contrade.

LEGGI ANCHE: Artena, il patrimonio di Piana Civita nel museo archeologico R. Lambrechts

L’ altro appuntamento  si è svolto vicino al campo sportivo, nella zona del mercato settimanale, dove i volontari hanno raccolto chili e chili di rifiuti abbandonati nelle aree verdi e nel parcheggio di fronte le scuole medie Stefano Serangeli. E l’intenzione è quella di continuare settimanalmente in altre zone di Artena, coinvolgendo e spargendo la voce il più possibile. “All’ultima uscita eravamo una ventina di persone. Speriamo di crescere. Anche soltanto una persona in più rappresenta un traguardo e un segnale di partecipazione”, spiega Victorina Vechu.

Il Comune fissa una giornata ecologica per l’8 maggio

Plastic Free Artena e i volontari che in queste settimane hanno pulito Artena dalla spazzatura si sono resi disponibili ad aiutare il Comune durante la giornata ecologica in programma per il prossimo 8 maggio.  “È opportuna la partecipazione di tutti  al fine di dare un forte segnale a queste persone che in modo irresponsabile e incuranti del rispetto delle nostre terre e dei nostri figli, abbandonano ogni tipo di rifiuto. Incuranti di tutto e di tutti arrivando addirittura  ad abbandonare rifiuti a ridosso delle abitazioni”, scrive il vicesindaco Loris Talone in una lettera che invita le associazioni a partecipare alla giornata ecologica.

Scrivi un Commento

14 − undici =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy