Casilina News
Cronaca

Rocca d’Arce, 29enne truffato sui social: paga anticipo per un iPhone, che non riceve

Ancora una truffa di phishing da parte delle (false) Poste: "aggiornate il profilo o account resterà sospeso"

Ad Arce i Carabinieri della locale Stazione, a seguito di una denuncia presentata da un 29enne residente a Rocca d’Arce, hanno deferito in stato di libertà per truffa un 27enne residente a Brescia, già censito per reati contro la persona, contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti.

La truffa

L’uomo, dopo aver venduto un Iphone tramite un annuncio sul marketplace di un noto social network, incassava metà della cifra pattuita a titolo di acconto (180 euro) per poi rendersi irreperibile senza inviare il bene pattuito.

Detenzione illecita di sostanze stupefacenti a Roma: 7 anni e 7 mesi per un 40enne di Arce

Gli accertamenti svolti dai militari sulla postepay utilizzata per ricevere il danaro, hanno consentito di accertare le generalità del sedicente venditore che è stato segnalato all’A.G..

Scrivi un Commento

sette + dieci =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy