Casilina News
Attualità In primo piano

Ospedale di Colleferro e Anagni: una questione Regionale

ospedale colleferro ristrutturazione urologia oculistica

Colleferro, 12 settembre 2016

Ospedali Colleferro ed Anagni, una questione regionale

La situazione critica della sanità pubblica e degli Ospedali di Colleferro ed Anagni è oggetto di una interrogazione presentata il 6 settembre 2016 dal Consigliere Fabrizio Santori al Presidente del Consiglio regionale del Lazio, Daniele Leodori.

L’interrogazione ribadisce al Governatore del Lazio, Zingaretti, la forte volontà di cittadini e amministratori di continuare a combattere per ottenere che agli abitanti della valle del Sacco, una vasta area della provincia di Roma e Frosinone, sia assicurata la cura e la tutela della salute.

Questi otto anni di commissariamento della sanità regionale hanno permesso la riduzione del deficit ottenuto attraverso il drastico taglio delle prestazioni, del personale, di beni e servizi e della spesa farmaceutica.

La politica che viene chiamata di “risanamento” per mettere sotto controllo i costi della sanità è stata attuata con tagli lineari che, invece di migliorare i servizi, hanno peggiorato la qualità e la quantità delle cure erogate.

In questi anni la riorganizzando della rete ospedaliera, la qualificazione dei servizi sanitari, l’offerta e il loro potenziando sul territorio sono rimasti lettera morta.

Chiediamo alla cittadinanza di aiutarci in questa battaglia di civiltà, perché la salute è un bene di tutti e va difeso oltre le appartenenze di partito e gli interessi politici.

La battaglia per la tutela della salute vogliamo portarla avanti nell’interesse comune e vogliamo partecipare al confronto delle scelte e delle sfide che ci attendono. La collaborazione e il dialogo con tutti i rappresentanti che si occupano di gestione e governo della cosa pubblica sono, per noi, condizioni necessarie. Non ci possono e non ci devono essere divisioni che indebolirebbe la battaglia che invece deve essere unitaria.

Ci auguriamo che azioni concrete vengano dal senatore Astorre e dal Presidente Leodori: “Anche a loro dobbiamo la permanenza dell’Ospedale di Colleferro, che ci auguriamo, anche con il nostro contributo, torni ad essere centro di eccellenza a servizio dei cittadini di Colleferro e del comprensorio.” (http://www.cronachecittadine.it/colleferro-sulla-cambiale-…/).

Il Comitato Salviamo l’ospedale di Anagni con il comunicato del 10 settembre c.a. si rivolge a tutti i consiglieri regionali ed ai parlamentari delle varie forze politiche, chiedendo il loro appoggio ed esortandoli a difendere l’ospedale, proprio attraverso la presentazione di interrogazioni, senza che tale difesa diventi un atto di ostilità nei confronti di quello di Alatri.

Aspettiamo quindi un segnale di attenzione e di rispetto da parte di tutti coloro che hanno ruoli di responsabilità nell’ambito del sistema sanitario regionale, rassicurati dal fatto che la prova che vi attende farà crescere intorno a voi un vasto consenso popolare.

Comitato libero “A difesa dell’ospedale di Colleferro”- Coordinamento territoriale

Qui, il file per leggere tutto: interrogazione_santori

Scrivi un Commento

2 × 3 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy