Casilina News
Attualità

Coronavirus. D’Amato: “Da Lazio no a forzature ma chiediamo più vaccini”

Non si muore né ci si vaccina solo contro il Covid: al via la vaccinazione gratuita contro il Papilloma Virus in Ciociaria

Le nuove dichiarazioni dell’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, sulla situazione vaccini.

Coronavirus, D’Amato: “Da Lazio no a forzature ma chiediamo più vaccini”

“Dal Lazio nessuna forzatura, ma una richiesta di avere a disposizione più vaccini sicuri ed efficaci. La Regione Lazio non ha mai fatto forzature né le farà, richiede solo di avere i vaccini a disposizione. Tutti quelli che superano gli standard europei ed attendiamo di conoscere l’esito delle verifiche che Ema ha avviato su Sputnik.

La cosa che sappiamo è che ieri abbiamo fatto il record di vaccinazioni con circa 20 mila dosi e che ne potremmo fare il triplo, ma le scorte sono al limite. Finora non ci è stato consegnato tutto ciò che era previsto ci auguriamo che ora le società farmaceutiche mantengano gli impegni.

LEGGI ANCHE – Rifiuti radioattivi nel Lazio: rappresentano il 30% di quelli in Italia

Abbiamo bisogno di avere una programmazione delle consegne almeno per aprile e maggio”, lo comunica l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Foto di repertorio