Casilina News
Attualità

Primo Carpentieri, la storia dell’uomo nato a Bellegra e omaggiato con la Medaglia d’Onore della Presidenza della Repubblica: ecco perché

Primo Carpentieri, la storia dell'uomo nato a Bellegra e omaggiato con la Medaglia d'Onore della Presidenza della Repubblica: ecco perché

“Gentile Signor Carpentieri, il Presidente della Repubblica ha ricevuto la Sua cortese lettera e desidera ringraziarLa per averlo informato dell’importante riconoscimento che è stato tributato nel 2010 a Suo padre Primo Carpentieri, con il conferimento della Medaglia d’Onore della Presidenza della Repubblica” inizia così la lettera inviata a una persona che ha reso onore alla città di Bellegra, poco meno di un anno fa (il 12 febbraio 2020) e tornata in auge oggi, in occasione della Giornata della Memoria. 

La storia di Primo Carpentieri e la lettera del Direttore dell’Ufficio di Segreteria del Presidente della Repubblica

La lettera ricevuta dal figlio di Primo, Bruno, continua così: “Il Capo dello Stato è particolarmente compiaciuto del giusto omaggio che è stato fatto alla memoria di un uomo, deportato e internato nei campi di lavoro forzati ad Amburgo dopo l’Armistizio dell’8 settembre, “reo” di aver rifiutato di continuare la guerra al fianco dei Tedeschi e di aderire alla Repubblica di Salò.

Suo padre, portando alla luce l’esperienza terribile vissuta tra il 1943 e il 1945, ci consegna una testimonianza preziosa che contribuisce a preservare la memoria collettiva di quei terribili eventi e allo stesso tempo a far conoscere alle generazioni più giovani le radici della nostra democrazia e l’importanza di difenderla e custodirla per il futuro.

LEGGI ANCHE – Bellegra. La storia di Padre Giacinto Bracci, che riposa nella Cappella del Monte Calvario

Con questi sentimenti, dei quali La prego di farsi interprete anche presso la Sua famiglia, Le trasmetto i cordiali saluti del Presidente Mattarella, cui unisco i miei personali, firmato Simone Guerrini”.

Una storia, quella di Primo Carpentieri, che è giusto ricordare.

Scrivi un Commento

tre × cinque =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy