Casilina News
Attualità

Ansia da Covid: in Italia è boom di cannabis legale

ansia covid cannabis legale

È passato quasi un anno ormai dall’arrivo del Covid nel nostro Paese e dal primo lockdown, che ha scatenato in tutti noi un turbine di emozioni negative. Paura, angoscia, incertezza ed ansia hanno dominato nel primo semestre del 2020, andando poi lentamente a scemare quando si sono intraviste in estate le prime speranze di una ripresa. Purtroppo però con la seconda ondata arrivata in autunno la situazione è precipitata nuovamente e adesso, in questi primi mesi del 2021, è ancora difficile riuscire ad intravedere una vera e propria via di uscita.

L’ansia da Covid e la cannabis legale

A livello psicologico, la pandemia ha influito moltissimo sulle vite degli italiani. Si parla addirittura di “ansia da Covid” per identificare uno stato d’animo (che spesso degenera in vero e proprio disturbo) che si sta diffondendo sempre di più tra giovani e meno giovani. Proprio in questo quadro si inserisce la cannabis legale: rimedio naturale che permette di alleviare l’ansia e favorire il rilassamento. Nel 2020 è stato registrato un vero e proprio boom di vendite in questo settore: dato senz’altro positivo, per due motivi. Da un lato, molti sono passati dalla marijuana illegale a quella ammessa dalla legge, infliggendo un bel colpo al mercato nero. Dall’altro, diverse persone hanno scelto un rimedio naturale anziché uno psicofarmaco, che come ben sappiamo ha controindicazioni ed effetti collaterali molto seri.

Sono tantissimi coloro che hanno scelto di aiutarsi con la cannabis legale per fare fronte all’ansia: parliamo dunque di una vera e propria tendenza, fortunatamente positiva.

Cannabis legale: ottimo rimedio naturale contro l’ansia

Sono ormai diversi gli studi che confermano l’efficacia della cannabis legale nel contrastare disturbi come ansia, stress ed insonnia. Le proprietà benefiche della marijuana light dipendono tutte da un principio attivo che non ha nulla a che fare con il THC, contenuto in questi prodotti in quantitativi minimi se non del tutto assente. La cannabis legale è ricca piuttosto di CBD o cannabidiolo: una sostanza che vanta moltissime proprietà benefiche, specialmente nel contrastare l’ansia e l’insonnia.

Il cannabidiolo infatti ha un’azione distensiva e rilassante: consente di ridurre le tensioni in modo del tutto naturale, senza ricorrere a farmaci che ormai sappiamo essere molto pericolosi. I benefici di questa sostanza sono pressoché immediati ed il bello è che la si può assumere in diversi modi.

Come si assume il CBD per favorire il rilassamento

Per favorire il rilassamento e contrastare dunque disturbi come ansia ed insonnia, il CBD può essere assunto in varie formulazioni. Nei migliori portali online che si occupano di vendita di tali prodotti si trova una grande varietà e si può scegliere la formulazione che si preferisce. Oltre alle infiorescenze vere e proprie, che si possono inalare con gli appositi strumenti, è possibile assumere direttamente l’olio di CBD puro che vanta degli effetti ancora più potenti. Qualche goccia prima di andare a dormire contrasta l’insonnia mentre un dosaggio più ridotto consente di attenuare l’ansia durante l’arco della giornata.

Il CBD è un ottimo alleato, soprattutto in un periodo come quello attuale che ha visto un incremento significativo dei disturbi connessi all’ansia.

Scrivi un Commento

dieci + 13 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy