Casilina News
Cronaca

Roma, chiosco adibito a negozio d’abbigliamento prepara cibo d’asporto: 12 mila euro di multa

roma negozio abbigliamento cibo asporto

Nell’ambito dei consueti controlli amministrativi presso le aree di mercato nel territorio dell’VIII Municipio, ieri pomeriggio, personale del Gruppo “Tintoretto” della Polizia Locale di Roma Capitale ha rilevato numerose irregolarità presso un chiosco autorizzato alla vendita di  abbigliamento, dove invece era presente una cucina per la preparazione di cibi etnici da asporto, con tanto di pubblicizzazione e possibilità di prenotazione dei pasti a mezzo di  canali social.

Riscontrate pessime condizioni igienico-sanitarie e irregolarità per oltre 12mila euro di sanzioni

Il laboratorio alimentare abusivo presentava inoltre gravissime carenze igienico-sanitarie, per le quali è partita immediatamente la segnalazione alla ASL per le ulteriori  verifiche di competenza. Gli agenti hanno inoltre rilevato violazioni alle normative anti covid, quali l’assenza delle mascherine da parte del personale che preparava le pietanze prossime alla consegna, oltre a illeciti come frigoriferi con promiscuità di cibi, alimenti privi di etichettatura, assenza di canna fumaria per lo smaltimento dei fumi, smaltimento  di oli non conforme, insegne abusive.

LEGGI ANCHE – Come risparmiare sulle bollette della luce: alcuni piccoli trucchi per evitare inutili sprechi

Al gestore del chiosco, subito chiuso dalle pattuglie,  sono state elevate sanzioni pari a circa 12 mila euro.

Scrivi un Commento

20 − undici =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy