Casilina News
Cronaca

Parioli. Giunto a Roma per festeggiare il Natale con le figlie, inizia a perseguitare l’ex moglie: arrestato cittadino austriaco

Parioli. Giunto a Roma per festeggiare il Natale con le figlie, inizia a perseguitare l'ex moglie: arrestato cittadino austriaco

Sono stati gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Villa Glori, diretto da Anna Galdieri e del XV Distretto Ponte Milvio, diretto da Luigi Mangino, ad arrestare N. F. F. 48enne austriaco che si trovava a Roma in visita alle 2 figlie avute dalla ex moglie.

Parioli, arrestato cittadino austriaco

La donna, spaventata dalle pesanti minacce di morte dell’uomo, ha chiamato il 112 e gli agenti, intervenuti sul posto, hanno trovato l’uomo con un bastone appuntito in mano che stava danneggiando la porta d’ingresso del condominio dell’ex moglie con l’intenzione di entrare in casa.  La vittima ha raccontato agli agenti che l’uomo da giorni la costringeva ad una situazione vessatoria continua con ripetute aggressioni verbali, visite costanti e violente sotto la sua abitazione, sempre ubriaco e sotto l’effetto di stupefacenti.

N. F. F. era arrivato a Roma da Vienna, dove vive, poiché voleva rivedere le bambine che erano state affidate dal Tribunale viennese alla madre. Il 48enne già in Austria avrebbe tentato di strangolare la moglie ed era stato arrestato dalla polizia austriaca.

LEGGI ANCHE – Parioli, in stato di ebbrezza e senza patente guida un’auto rubata in pieno “coprifuoco”: fermato in zona Cornelia

La donna ha riferito di aver acconsentito affinché l’uomo rivedesse le figlie nei giorni di Natale ma di essere stata costretta a cacciarlo via perché in casa, sempre ubriaco, avrebbe consumato anche droga in presenza delle bambine. L’uomo ha iniziato così a perseguitare la donna che ha presentato nei giorni scorsi 2 denunce fino ad arrivare a quest’ultimo episodio che l’ha spinta a far intervenire la Polizia di Stato. Il bastone di legno è stato sequestrato e l’uomo è stato arrestato.

Foto di repertorio

Scrivi un Commento

8 + venti =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy