Casilina News
Attualità

Come si diventa esperti di mindfulness?

mindfulness come si diventa esperti

Per godersi appieno ogni attimo della propria vita e per imparare a vivere serenamente anche nei periodi più difficili e stressanti si può sfruttare la pratica della mindfulness. Sono sempre più numerosi gli italiani che si stanno interessando a questo settore e che si chiedono quale sia il percorso da seguire per diventare degli esperti di mindfulness.

Dal momento che si tratta di un percorso che richiede molto tempo e tanto impegno, spesso per beneficiare fin da subito delle potenzialità della mindfulness ci si rivolge a dei professionisti del settore. Sono aumentate ad esempio le richieste per uno psicologo a Roma esperto in mindfulness da parte dei pazienti che hanno compreso i potenziali benefici di questa pratica e che intendono provarli in prima persona.

Diventare esperti di mindfulness: i corsi da seguire

Per diventare degli esperti di mindfulness è necessario seguire degli specifici corsi, grazie ai quali sarà possibile apprendere tutte le nozioni che serviranno poi nella pratica clinica quotidiana. I corsi sono organizzati da enti e scuole certificate e sono suddivisi in lezioni teoriche e lezioni pratiche, entrambe fondamentali per dare la possibilità agli studenti di diventare dei professionisti completi.

Chi è interessato ad approfondire questo argomento può partire con un corso livello base, durante il quale si acquisiranno le competenze necessarie per poter sfruttare la pratica MBCT e la pratica MBSR. Durante il corso saranno forniti agli studenti anche tutti gli strumenti per leggere la letteratura e per selezionare in maniera accurata le informazioni valide da quelle non verificate e senza alcuna valenza dal punto di vista scientifico.

Terminato il corso base si può passare al corso di livello intermedio, che sarà incentrato sulla figura dell’istruttore e sulle qualità che dovrà incarnare. Mentre con il primo corso si entra nel mondo della mindfulness e ci si impegna soprattutto dal punto di vista teorico, con il corso intermedio si dà invece maggior importanza all’aspetto pratico. Un valido esperto di mindfulness deve avere tra le sue qualità la compassione, la saggezza, l’accettazione, la pazienza e l’equanimità.

L’ultima fase del percorso che porterà a diventare un istruttore di mindfulness ed un esperto di questo settore prevede la partecipazione ad un corso avanzato. Durante questo corso ci si concentrerà in particolare sulla sofferenza personale e sul malessere che fa parte della vita di ciascuno di noi. Lo scopo non è creare una visione negativa della vita, ma una visione consapevole: non avremo mai la possibilità di eliminare tutta la sofferenza e tutto il dolore dalla nostra esistenza, ma dovremo imparare a convivere con essi e a dare loro una connotazione positiva.

Questi corsi di formazione si rivolgono principalmente a psicologi e psichiatri che operano già nel settore della psicologia, ma possono essere seguiti anche da coloro che pur non avendo seguito questo tipo di percorso professionale sono comunque interessati a scoprire di più sulla mindfulness, fino a diventare eventualmente degli esperti in questo ambito. Prima di intraprendere questi corsi è bene tenere a mente che non sarà sufficiente lo studio teorico per diventare degli esperti, ma servirà anche tanta pratica.

Scrivi un Commento

tredici + sette =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy