Casilina News
Attualità

Record nel Lazio: vaccinazione anti Covid per nonna Margherita di 104 anni

La campagna prosegue spedita e, dopo questa prima fase, da fine gennaio sarà il turno degli anziani con età superiore agli 80 anni

Proseguono senza sosta le vaccinazioni anti Covid nel Lazio per il personale sanitario e gli anziani residenti nelle Rsa. Nel pomeriggio di ieri, a Riofreddo, è stato raggiunto un piccolo record con la somministrazione della prima dose vaccinale ad un’anziana di 104 anni, Margherita Fiorenza.

LEGGI ANCHE: Lazio, il numero di casi di oggi: 1.543 nuovi positivi e 54 decessi. Stabili i contagi a Roma

Attualmente il Lazio è la prima regione in Italia per somministrazione di vaccini. La campagna prosegue spedita e, dopo questa prima fase, da fine gennaio sarà il turno degli anziani con età superiore agli 80 anni, che nel Lazio si stimano essere circa 400 mila unità.

Subito dopo sarà la volta di medici di medicina generale, farmacisti, persone fragili, portatori di handaicap, di patologie croniche e oncologiche, il cui turno dovrebbe arrivare tra marzo e aprile. Il piano è quello di completare entro la fine di giugno a 1 milione e 600 mila persone vaccinate. Esclusi per il momento dal piano i ragazzi con età inferiore a 16 anni, mentre si sta ragionando sulle donne incinta o in fase di allattamento.