Casilina News
Attualità

Ospedale Castelli Romani, un saluto in sicurezza: la tenda degli abbracci

Campagna vaccinale anti covid-19 per gli over 80 nella Asl Roma 6: aggiornamento

L’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato ha visitato questa mattina l’Ospedale dei Castelli accompagnato dal Direttore Generale della Asl Roma 6, Narciso Mostarda e dal Direttore Sanitario aziendale Roberto Corsi.

PARTITA LA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE E VISITA ALLA TENDA DEGLI ABBRACCI PER I PARENTI E I FAMIGLIARI

“Una visita per ringraziare tutti gli operatori sanitari per lo sforzo e l’impegno che da mesi stanno mettendo nella lotta al Covid e ho avuto modo di verificare l’entusiasmo e il coinvolgimento nella campagna vaccinale appena iniziata. Parte una fase importante, una fase in cui abbiamo un’arma in più che è quella del vaccino, la Asl Roma 6 ha già somministrato 225 vaccini nella prima giornata il 30 dicembre, 481 vaccini il 31 dicembre e 525 vaccini il giorno di capodanno. Una buona partenza, ma sappiamo che saranno mesi duri con la consapevolezza però che ce la faremo tutti insieme. Auguri a tutti” ha commentato al termine della visita l’Assessore D’Amato.

L’Assessore ha poi visitato il reparto di medicina Covid 2 per visionare la tenda degli Abbracci, allestita per permettere un saluto in sicurezza ai famigliari e i parenti dei pazienti. L’Assessore ha concluso la visita con il centro vaccinale dove era in corso la somministrazione del vaccino su alcuni operatori sanitari delle Rsa aziendali. Parte oggi infatti anche la campagna vaccinale presso le seguenti strutture: Villa Nina,  Mater Dei, Villa dei Pini, Villa Gaia, Angeli Custodi, Ini e Centro Gnosis.

LEGGI ANCHE – Castelli Romani, la favola di Natale di Nina e Rocky: i cagnolini hanno trovato casa dopo la morte per covid-19 del loro padrone

Il Direttore Generale Narciso Mostarda ha salutato gli operatori delle RSA ringraziandoli per il grande lavoro che stanno facendo “chi meglio di voi può testimoniare l’importanza delle vaccinazioni, voi che siete per i nostri anziani custodi di questo drammatico periodo”.

Scrivi un Commento

quattro × 2 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy