Casilina News
Attualità

Presepe fai-da-te: la guida per stupire tutti!

presepe fai da te guida

La tradizione del Presepe è in grado di esprimere da sempre il vero spirito del Natale. Che si tratti di un momento in famiglia o di un pretesto per dar voce alla propria creatività, le statue, le decorazioni e gli scenari permettono di fare un tuffo nel passato, divertendo grandi e piccini.

In questo articolo, si è scelto di sintetizzare tutti i consigli utili per costruire un Presepe fai-da-te davvero originale, passando in rassegna gli elementi indispensabili e concentrandosi sui materiali (legno, stagnola, sughero e ghiaia) e sugli accessori che renderanno il risultato finale bello e particolare.

Tutto l’occorrente si può acquistare online: Holyart presenta una collezione completa e adatta a tutte le esigenze; è possibile riempire il carrello virtuale di decorazioni, statuette e accessori di ottima qualità ma a prezzi competitivi.

Le basi: sfondo del Presepe, paesaggi e pannelli

L’ambientazione è la protagonista indiscussa: il cielo stellato, le dune di sabbia in lontananza e un’affascinante città araba all’orizzonte, sono alcune delle alternative più apprezzate. I materiali sono molteplici: in commercio è possibile reperire pannelli, rotoli di carta decorata, cieli in stoffa o pvc e addirittura piccoli schermi a LED che consentono di donare realismo alla rappresentazione della Natività.

La roccia e il sughero sono sicuramente le opzioni più versatili; anche la carta modellabile (nella versione roccia, muschio e acqua) permette di gestire al meglio lo spazio che si ha a disposizione.
I colori sono importantissimi: se si sceglie un cielo molto scuro, si può illuminare la scena con luci LED a contrasto (ad esempio bianche).

In alternativa, se si preferiscono i paesaggi cittadini, è possibile collocare i personaggi in modo che interagiscano con lo sfondo. Con un po’ di creatività, si riuscirà ad animare la Natività, donando al Presepe un pizzico di originalità in più.

Il pavimento: come usare muschio e piante?

Per ricreare una vera atmosfera natalizia, è necessario costruire una scenografia impeccabile: sbizzarrirsi con pezzi di legno, ghiaia, sabbia e rocce (magari raccogliendo i materiali in compagnia dei bambini) significa arricchire il pavimento del Presepe su cui poi sistemare tutte le statuine.

L’intramontabile carta muschio (sia sintetica che naturale) può essere il modo migliore per riempire uno spazio sullo sfondo che rimane vuoto. Ottima anche la ghiaia di vetro azzurro con cui costruire i laghetti, oppure la polvere rossa/ocra, che richiama alla memoria la scenografia del deserto.

Per le piante, via libera alla fantasia: licheni, palme alte o basse, alberi di limone, viti e cespugli, consentono di riempire le montagne e di sperimentare centinaia di combinazioni possibili.

Fontanelle, camini e cascate: i segreti con un budget ristretto

Quando si osserva un Presepe professionale, non si può fare a meno di restare incantati di fronte ai laghetti, alle lucine e ai personaggi che si muovono. Ebbene, non è difficile animare un Presepe fai-da-te. Le idee sono molte: è possibile costruire una cascata o un fiumiciattolo con acqua che scorre per davvero, oppure preferire una fontanella da collocare nella piazza principale del villaggio accanto alla lavandaia o al pastore che fa abbeverare le pecorelle.

Sarà sufficiente optare per un motorino per il riciclo dell’acqua da collegare alla stessa presa elettrica dell’illuminazione LED. Con uno sforzo minimo (anche in termini di budget), sarà quindi possibile trasformare il proprio Presepe casalingo in qualcosa di unico e originale.

E cosa dire del fuoco di un camino? O di un generatore di neve? E per gli amanti del realismo, perché non scegliere un fondale che cambia colore, alternando il giorno alla notte? Basta un po’ di fantasia per personalizzare il proprio Presepe e rendere la casa un luogo molto accogliente.

Le statue del Presepe: come sceglierle?

Arrivati a questo punto, è giunto il momento di inserire i veri protagonisti del Presepe: le statuine. In commercio è possibile acquistarne di tutti i tipi e dimensioni, ma non c’è niente di meglio che trascorrere un freddo pomeriggio invernale montando un kit realizzato appositamente per gli amanti del fai-da-te.

In che modo? Acquistando i componenti (mani, testa e piedi) con cui realizzare statue in terracotta resistenti e molto realistiche. I più pigri possono sempre contare su figure adatte a tutte le tasche: sarà sufficiente scegliere i personaggi mancanti o comprare un nuovo set online, in pochi e semplici click. Animaletti, pastori, suonatori, sarte, fabbri e Re Magi: ogni personaggio permetterà di donare colore e vitalità al Presepe casalingo.

Gli accessori: tutto quello che c’è da sapere

Costruire un Presepe originale significa aggiungere dettagli e accessori che, nel loro insieme, lasceranno ogni ospite a bocca aperta. Qualche esempio? Cestini di vimini, mestoli, forni, utensili (seghe e martelli per il fabbro, strumenti musicali o accessori vari per i pastori) sono tutto ciò di cui si ha bisogno per immergere il visitatore in uno spettacolo unico.

È inoltre possibile scegliere uno stile più tradizionale o moderno, cercando di restare coerenti ai materiali usati: poveri, semplici e facili da riutilizzare negli anni a venire.

In aggiunta a quanto detto, via libera alle decorazioni a base di frutta, verdura e pane. Cassette e taglieri colmi di cibo consentono di creare vere e proprie scenette, come se si disponessero le figurine sul palcoscenico di un teatro.

Gli accessori sono il modo migliore per evitare che i personaggi siano slegati dal contesto; inoltre, i bambini si divertiranno tantissimo nel costruire delle storielle, stuzzicando anche la fantasia dei più grandi.

Illuminazione del Presepe: usare i LED

Per la notte di Natale alle porte, l’illuminazione è un elemento da non sottovalutare: in commercio è possibile reperire LED a strisce, stelle a fibra ottica, microproiettori e centraline per creare giochi di luci davvero imperdibili. Il consiglio è di optare per un contrasto tra lo zampillare delle fontane/cascate e la luce dello sfondo.

Tra i colori must-have è consigliabile scegliere il bianco/oro per le stelle, il rosso per gli angoli montuosi e il blu per le abitazioni o per le zone più vicine agli specchi d’acqua. In alternativa, i più grandi possono dare vita ad un percorso illuminato tra le casette, in modo tale da animare ancora di più la propria creazione.

Come creare un Presepe originale?

L’originalità e sinonimo di creatività: scegliere accessori di qualità permette di sbizzarrirsi senza alcun limite. Personaggi, casette e panorami si trasformeranno in un Presepe che difficilmente verrà dimenticato dai propri ospiti (e che verrà smontato a malincuore dopo le feste). Inoltre, uno scenario dinamico, luminoso e realistico è in grado di trasmettere il vero spirito del Natale.

Non resta altro da fare che scegliere effetti neve, luci, statuette e – perché no? – riproduttori dei versi degli animali per arricchire le feste con un simbolo tradizionale, ma con una nuova veste.