Casilina News
Cronaca

Salario, parcheggiatore abusivo dà direttive su come parcheggiare e poi pretende soldi

Salario, parcheggiatore abusivo dà direttive su come parcheggiare e poi pretende soldi

Salario. Prima dà le direttive su come parcheggiare la macchina e poi pretende i soldi. Arrestato dalla Polizia di Stato parcheggiatore abusivo.

I fatti

54enne, parcheggiatore abusivo, è stato arrestato nella giornata di ieri, a pochi passi da un noto esercizio commerciale, dopo aver dato delle direttive su come parcheggiare ad una ragazza a bordo della sua minicar, si è avvicinato alla portiera non permettendole di scendere e chiedendole dei soldi.

Con  non poca difficoltà, la vittima è  riuscita a scendere ma all’ennesimo diniego,  il parcheggiatore ha danneggiato completamente lo specchietto lato sinistro. La madre, che si trovava davanti all’ingresso del negozio, notata la scena si è avvicinata alla figlia per avere delle spiegazioni in merito al gesto ma l’uomo si è dato alla fuga.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato della Sezione Volanti e del II Distretto Salario che, nel frattempo, erano state inviate dalla Sala Operativa.

LEGGI ANCHE – Salario-Trieste. Serra indoor e droga nel seminterrato che occupava abusivamente: arrestato 70enne (FOTO)

Dopo aver preso contatti con le vittime, i poliziotti hanno rintracciato il posteggiatore che, sin da subito si è dimostrato poco collaborativo ed ha iniziato ad inveire contro di loro sia con frasi minacciose, che con degli strattoni e spintoni.

Bloccato e fatto salire sulla macchina di servizio, è stato accompagnato negli uffici di polizia dove, dopo essere stato identificato per V.F., romano, con vari precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e contro la persona,  è stato arrestato per estorsione, danneggiamento, resistenza e minacce aggravate a Pubblico Ufficiale e minacce alla parte lesa.

Foto di repertorio

Scrivi un Commento

18 − otto =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy