Casilina News
Attualità

Polizia Locale Roma. UGL: “Da amministrazione preoccupante improvvisazione”

Polizia Locale Roma. UGL: "Da amministrazione preoccupante improvvisazione"

In merito alla nomina del nuovo comandante della Polizia Locale di Roma Capitale, il Sindacato dei caschi bianchi UGL esprime delle perplessità sull’amministrazione capitolina e rilascia tale dichiarazione.

UGL: “Da amministrazione preoccupante improvvisazione”

“In merito all’annunciato cambio ai vertici del Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale, il Sindacato dei caschi bianchi UGL non può non esprimere preoccupazione per i repentini quanto improvvisati “cambi di passo” da parte dell’amministrazione Capitolina.

Dopo oltre quattro anni in cui riconosciamo l’impegno profuso nella valorizzazione del Corpo, perlomeno sul piano assunzionale e sul riconoscimento delle risorse interne, concretizzatesi nelle nomine dei Comandanti Diego Porta, Antonio Di Maggio e Stefano Napoli, prendiamo atto di una frattura, presumibilmente originata da un attacco mediatico che vede pochi precedenti, che ha completamente azzerato ogni sorta di programmazione e politica sul Corpo.

Ultimo atto di quella che appare essere vera e propria improvvisazione è stato vedere il Generale Gerometta partecipare al Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, indossando divisa e gradi distintivi del Corpo, a poche ore dall’annuncio di un nuovo Comandante esterno proveniente dai quadri della Polizia di Stato.

Al di là di ogni valutazione sul nuovo Comandante, che non conosciamo se non per il riportato stato di servizio, non possiamo non esprimere costernazione nel vedere come, tra i quadri degli oltre 6000 appartenenti al Corpo di Polizia di Roma Capitale, che ne fanno di fatto il più numeroso d’ Europa, non si sia voluto, prima ancora che potuto, continuare a valorizzarne le pur presenti figure interne.

Non sfugge infine alla O.S. UGL PL e presumibilmente all’amministrazione medesima, come l’ultima esperienza avuta dal Corpo con un Dirigente proveniente da altra Amministrazione, sia coincisa con uno dei periodi più turbolenti nei rapporti tra Corpo ed Amministrazione stessa, fattori questi, che ci auspichiamo, possano essere tenuti in considerazione, nei futuri rapporti di correttezza e collaborazione con la nuova Dirigenza”, così conclude il Coordinamento Romano UGL PL.

Foto di repertorio

Scrivi un Commento

4 × 5 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy