Casilina News
Attualità

Caso Willy, le dichiarazioni sull’autopsia. Intitolato alla memoria del giovane il Parco dei Cappuccini a Paliano

Caso Willy, le dichiarazioni sull'autopsia. Intitolato alla memoria del giovane il Parco dei Cappuccini a Paliano

In data odierna, il professore Saverio Potenza, consulente nominato dalla procura di Velletri, ha rilasciato delle dichiarazioni sull’autopsia effettuata sul corpo di Willy Monteiro Duarte, morto lo scorso 6 settembre a Colleferro.

Stando a quanto riportato dall’esame autoptico, gli organi del giovane sono stati danneggiati in maniera fatale a suon di calci e pugni, a tal punto da renderne difficile il riconoscimento. Il professore ha parlato della furia di un blitz durato pochi minuti ma estremamente violento.

Il professore Potenza si è trovato davanti a un corpo martoriato. La causa della morte ancora non è del tutto certa. Forse è attribuibile alla ferita al cuore o a quella al collo. Non si esclude l’ipotesi che potrebbero esser state entrambe a far perdere la vita al povero Willy.

Si esclude categoricamente la versione di una caduta accidentale o di un unico urto al suolo. Queste ipotesi non sono compatibili con i segni ritrovati sul corpo del ragazzo. Molto probabilmente, anzi, sono stati utilizzati anche dei mezzi contusivi.

Le dichiarazioni del professor Potenza sono state riportate dalla Repubblica.

Paliano, intitolato il Parco dei Cappuccini alla memoria di Willy 

«La proposta dell’amministrazione comunale di Paliano di intitolare il Parco comunale dei Cappuccini alla memoria di Willy Monteiro Duarte è stata approvata all’unanimità.

Il nostro giovane concittadino che il 6 settembre scorso è stato ucciso in un pestaggio a Colleferro nel tentativo di difendere un amico in difficoltà.

Una tragica vicenda che ha scosso nel profondo le coscienze dell’Italia intera, suscitando il cordoglio unanime delle istituzioni e della società civile.

La decisione di intitolare il Parco dei Cappuccini a Willy è motivata da due stringenti necessità.

La prima è quella di ricordare un ragazzo di 21 anni che, in maniera barbara e vigliacca, è stato privato troppo presto della vita.

La seconda è quella di tramandare il suo “luminoso esempio” nel tempo, alle generazioni future, così come ricordato dallo stesso Presidente Mattarella nelle motivazioni che lo hanno portato a conferire la medaglia d’oro al valor civile a Willy.

Un esempio che, a nostro avviso, deve diventare la bussola per i nostri giovani, ossia le donne e gli uomini della Paliano di domani.

LEGGI ANCHE – Paliano, medaglia d’oro al valor civile alla famiglia di Willy Monteiro Duarte

Il Parco dei Cappuccini è sempre stato infatti un luogo frequentato da bambini, anziani e famiglie, ma ha rappresentato soprattutto un punto di ritrovo per tanti ragazzi, che lì hanno trascorso momenti importanti della propria vita. Willy era uno di loro.

Dedicare il Parco dei Cappuccini alla memoria di Willy risponde quindi al desiderio di non dimenticare un ragazzo di pace, che con la sua morte ci ha lasciato un grande vuoto ma anche un grande insegnamento, di cui ci dobbiamo fare testimoni.

Il Parco dei Cappuccini è prossimo alla riapertura, dopo un intervento importante di riqualificazione che si è protratto nel tempo a causa di contingenze temporanee e l’emergenza Covid-19.

Quando lo inaugureremo non sarà più solo un punto di svago e aggregazione, ma anche un luogo di memoria e riflessione.

Proprio per questo motivo intendiamo come amministrazione realizzare un monumento celebrativo in ricordo di Willy, nel Parco a lui dedicato. Questa iniziativa sarà portata all’attenzione del Consiglio Comunale nei tempi opportuni», è quanto dichiarato dal sindaco, Domenico Alfieri.

Foto di repertorio

Scrivi un Commento

2 × due =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy