Casilina News
Cronaca

Spaccia a Boccea, ma la perquisizione nella sua casa di Casale Lumbroso fa rinvenire altra droga e 4000 euro in contanti

Spaccia a Boccea, ma la perquisizione nella sua casa di Casale Lumbroso fa rinvenire altra droga e 4000 euro in contanti

Nel corso di controlli antidroga, i Carabinieri della Compagnia di Roma San Pietro hanno arrestato due pusher in due distinte attività.

I fatti

Ieri pomeriggio in zona Boccea, i militari hanno proceduto al controllo di un romano di 39 anni, nullafacente e con precedenti, che a seguito della perquisizione personale è stato trovato in possesso di 5 involucri contenenti 2.5 grammi di cocaina. La successiva perquisizione, estesa anche all’abitazione dell’uomo, nella zona di Casale Lumbroso, ha permesso di rinvenire ulteriori 20 grammi di cocaina e 115 circa di hashish, nonché la somma di oltre 4000 euro, in contanti, ritenuta provento della pregressa attività di spaccio.

Dopo l’arresto l’uomo è stato condotto in caserma e successivamente, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, posto agli arresti domiciliari presso il proprio domicilio in attesa del rito direttissimo mentre, la droga e il denaro sono stati sequestrati.

LEGGI ANCHE – Casalotti/Boccea. Infrange il vetro del veicolo e minaccia con un coltello il proprietario del mezzo per rapinarlo

Poco dopo, sempre i Carabinieri del Nucleo Operativo, hanno arrestato un cittadino del Gambia, di 40 anni, senza fissa dimora, nullafacente e con precedenti, mentre stava cedendo della droga ad un cliente. I militari grazie al rapido intervento sono riusciti a bloccare il pusher e anche l’acquirente. A seguito della perquisizione sono stati rinvenuti e sequestrati 2 dosi di eroina e 150 euro in contanti.

L’acquirente dopo essere stato identificato è stato segnalato alla competente Autorità mentre, lo straniero è stato arrestato, condotto in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo.