Casilina News
Cronaca

Prati, sequestrati 130 kg di alimenti in una frutteria. Una persona nei guai per furto a Termini e un’altra per aver danneggiato le auto in sosta a Centocelle

Non si arresta, da parte della Polizia Locale di Roma Capitale, l’attività di contrasto ai fenomeni illegali e di ripristino del decoro urbano sul territorio capitolino. Anche in questo periodo di emergenza epidemiologica, proseguono i servizi  di controllo per arginare il fenomeno dei venditori abusivi, soprattutto nelle aree dove tale attività illecita è più ricorrente: più di 1000 gli articoli posti sotto sequestro dalle pattuglie nelle ultime 24 ore.

Contrasto ai fenomeni illegali, proseguono i controlli della Polizia Locale: due persone denunciate per furto e danneggiamento. Oltre 1000 gli articoli sequestrati

Oltre alla merce venduta illegalmente, altri interventi hanno riguardato le frutterie inosservanti le regole di igiene o quelle sulla corretta esposizione della merce sul suolo pubblico: circa 130 chili di frutta e verdura sono stati sequestrati dagli agenti in zona Prati.
Due invece le persone deferite all’Autorità Giudiziaria, rispettivamente per i reati di furto e danneggiamento. Non distante dalla Stazione Termini, una pattuglia del II Gruppo Sapienza ha fermato un cittadino di nazionalità italiana di 45 anni, a seguito di una segnalazione da parte di un commerciante della zona per il furto di alcuni articoli di cosmesi dal suo negozio. Gli agenti hanno cercato un uomo corrispondente alla descrizione fatta e lo hanno rintracciato dopo pochi minuti, con ancora la refurtiva addosso.

La denuncia è scattata anche per un 19enne di nazionalità ivoriana, fermato dal personale del V Gruppo  Prenestino nel quartiere di Centocelle, mentre era intento a rompere i finestrini di alcune auto in sosta.

Scrivi un Commento

sei + 4 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy